Palermo, polemiche sul nuovo Centro Direzionale: i progetti esclusi | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LE IMMAGINI

Palermo, polemiche sul nuovo Centro Direzionale: i progetti esclusi | VIDEO

di
5 Aprile 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Polemiche sui social dopo il concorso di progettazione architettonica relativo al nuovo Centro Direzionale della Regione Siciliana, previsto in via Ugo La Malfa (a Palermo), con un maxi investimento di 425 milioni di euro, per abbattere il problema degli affitti milionari e riunire tutti gli assessorati regionali in un’unica sede.

Nuovo centro Direzionale della Regione Siciliana
Rendering Centro Direzionale, 1° posto

Il vincitore del concorso è stato annunciato poche settimane fa: al 1° posto la Teknè spa di Milano, società indipendente di ingegneria e consulenza, con un progetto realizzato dagli studi di architettura Leclercq Associés, Nicolas Laisne, e Clément Blanchet, di Parigi (IL VIDEO QUI). Al 2° posto, la cordata guidata da Rudy Ricciotti; al 3° posto il raggruppamento con Studio Transit capofila; al 4° la cordata guidata da Massimo Majowiecki con Trt ingegneria; e al 5° il raggruppamento guidato dallo Studio Miralles Tagliabue.

Tra gli studi di architettura partecipanti, c’è chi sui social solleva qualche dubbio circa la regolarità della gara: “La Regione Sicilia, con la complicità dell’ordine degli architetti, ha nominato presidente della commissione giudicatrice del concorso di idee per la nuova sede del Centro Direzionale un francese. Chi è arrivato ai primi due posti? Due gruppi Francesi! (Solitamente bravi a onor del vero) ma mi permettete di essere perplesso”.

Ecco dunque che vi mostriamo gli altri progetti partecipanti, ma esclusi.

Rendering Centro Direzionale 3° posto
Rendering Centro Direzionale, 3° posto

Al momento, sta raccogliendo più consensi sui social network quello arrivato al 3° posto (VIDEO IN ALTO), realizzato da questo Team: Studio Transit s.r.l. Studio Transit, Studio Valle Progettazioni s.r.l., Studio Faraone s.r.l.s., Studio Cangemi dei F.lli Cangemi Ing. Antonio e Arch. Agostino s.a.s., United Consulting s.r.l., B+G Ingenieure Bollinger und Grohmann gmbh, Bollinger + Grohmann Ingegneria s.r.l., Gae Engineering s.r.l., Studio A&P Architettura Del Paesaggio Società Tra Professionisti, Vamirgeoind s.r.l., Fabio Roncato. (Immagini: Here Agency, Engram studio).

Ecco come viene spiegato: La città, il promontorio, il mare. La terra, il vento, la luce. Abbiamo immaginato che il Nuovo Centro Direzionale nascesse da queste tre anime e tre nature del luogo, dalla loro interazione. Come i monti scivolano nel mare ed insieme sembrano abbracciare la città, quasi circondata, così la nuova casa dei siciliani si articola nel paesaggio tra abbraccio orizzontale e slancio verticale, in un flusso organico e dinamico che sintetizza e simboleggia la natura del luogo. L’abbraccio è accoglienza e diventa la parola chiave di uno spazio architettonico pensato come inclusivo e dialogante con il cittadino, in cui pubblico e privato convivono e si compenetrano funzionalmente e visivamente. Lo slancio verso l’alto è segno, immagine moderna e riconoscibilità fisica e culturale. Il risultato d’insieme è un organismo unitario che conserva però l’identificabilità e l’autonomia delle sue singole parti. Nel flusso dell’abbraccio si dispiegano gli spazi aperti al pubblico, in una dinamica concentrica che ne suggerisce la percorrenza. Il cittadino viene gradualmente accompagnato a scendere nella grande piazza/giardino centrale su cui affacciano i servizi pubblici e gli spazi commerciali, a percorrere l’ampio boulevard curvo coperto di distribuzione degli assessorati, ancora invitato a seguire un percorso panoramico in copertura. Il verde, l’acqua, la luce e le trame d’ombra diventano protagonisti di questo spazio raccontando l’anima di Palermo, la sua natura e la sua storia. In una logica in cui gli elementi naturali si riappropriano degli spazi della città come veicoli per il dialogo e l’incontro, il verde è elemento compositivo dell’architettura e la persona è al centro del disegno”.

La graduatoria al momento è provvisoria in attesa della verifica di conformità della documentazione.

In attesa di scoprire se e quando verrà realizzato il Centro Direzionale, non mancano le polemiche politiche per un’opera che stravolgerà certamente la viabilità e la vivibilità di un’area vastissima di Palermo. Il Consiglio Comunale attende di essere convocato sul tema.

 

IL VIDEO DEL 1° POSTO:

IL VIDEO DEL 2° POSTO: QUI

IL VIDEO DEL 4° POSTO: QUI

IL VIDEO DEL 5° POSTO: QUI

 

 

LEGGI ANCHE:

Palermo: ecco il progetto del nuovo Centro Direzionale della Regione | FOTO E VIDEO

Palermo: il paradosso del Centro Direzionale arriva a Striscia | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin