Palermo, riapre lo storico Grand Hotel delle Palme :ilSicilia.it
Palermo

la storica insegna

Palermo, riapre lo storico Grand Hotel delle Palme

di
11 Gennaio 2021

Torna in vita a Palermo il Grand Hotel delle Palme, storica struttura ricettiva del capoluogo. Trasformato da residenza privata in albergo di lusso della ‘belle epoque’, il ‘Grand Hotel et des Palmes’ vanta storia e un passato di ospiti illustri. Richard Wagner qui concluse la composizione del suo Parsifal, mentre Charles Poletti durante la seconda guerra mondiale lo trasformò nel quartier generale delle truppe alleate in Sicilia, sotto il regime dell’Amgot (Allied military government of occupied territories).

La struttura di via Roma riaprirà i battenti tra due mesi come hotel 5 stelle lusso. “Grande operazione associativa quella di Sicindustria, che ha accolto all’interno della sua associazione il gruppo di alberghi e strutture turistiche che fanno capo alla famiglia di imprenditori Corvaia“, dice una nota dell’associazione degli industriali -. Oltre al villaggio turistico Sporting di Cefalu’, oggi rilanciato in un moderno resort 4 stelle con campi sportivi, area spa e benessere e ristorante, entrano nella compagine dell’associazione industriali l’iconico Hotel delle Palme di via Roma a Palermo, il luxury hotel Metropole di Taormina”. Quest’ultimo sorge su un edificio storico del XIII secolo. Restaurato dopo anni di abbandono, e’ accanto alla Torre dell’Orologio nello storico corso Umberto. L’archeologo Biagio De Spuches elesse l’edificio a residenza privata e dimora della propria collezione di reperti antichi. “Sono ancora visibili le colonne provenienti dal Teatro Greco di Taormina, che proprio De Spuches fece trasferire nel palazzo – ricorda ancora la nota –. Oggi e’ un elegante e moderno hotel di lusso che accoglie una clientela internazionale ed eventi importanti come il Taormina Film Festival“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin