20 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.47
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Palermo

Per il triennio 2018-2020

Palermo, rischio crolli nelle scuole: Giunta approva progetti edilizia scolastica da 92,6 milioni

10 luglio 2018

La Giunta Comunale di Palermo ha approvato venerdì scorso, su proposta dell’Assessore Emilio Arcuri, un elenco di interventi di adeguamento alla normativa di sicurezza di impianti scolastici della città, per la partecipazione all’Avviso Pubblico per la nuova programmazione degli interventi in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020, emanato dalla Regione.

In particolare, la Giunta ha individuato 25 interventi da realizzare in altrettante scuole, per un importo complessivo di circa 92,6 milioni di euro nel periodo fino al 2020. Si tratta di interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico.

Nella foto-gallery in basso è riportato l’elenco completo degli interventi individuati per la partecipazione al Bando regionale.

Commentando il provvedimento, il sindaco Leoluca Orlando ha affermato che “speriamo con questo strumento di poter chiudere il cerchio della messa in sicurezza delle scuole cittadine. Un lavoro lungo e complesso, partito nel 2012 quando erano meno di 10 le scuole in regola e che ha visto in questi anni realizzare centinaia di interventi piccoli e grandi, spesso grazie esclusivamente a fondi e maestranze del Comune o delle partecipate. Un plauso alla struttura tecnica del Comune, che cura questo settore non solo con grande professionalità ma soprattutto con l’attenzione che la scuola, i bambini e il personale che la vivono quotidianamente meritano”.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.