Palermo, Sabrina Figuccia attacca Amap: "Dopo i rincari, adesso anche l'obbligo di autodenuncia" :ilSicilia.it
Palermo

POSSIBILI COSTI AGGIUNTIVI

Palermo, Sabrina Figuccia attacca Amap: “Dopo i rincari, adesso anche l’obbligo di autodenuncia”

di
17 Febbraio 2020

Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc di Palermo, attacca duramente Amap.

LE DICHIARAZIONI

Cornuti e mazziati. Dopo aver subito i rincari dell’acqua, i palermitani adesso devono fare i conti con l’obbligo dell’autodenuncia”.

“Dovranno cioè comunicare all’Amap il numero dei componenti della propria famiglia, pena ulteriori salassi finanziari“.

Sabrina Figuccia
Sabrina Figuccia

Oltre alla comunicazione dell’innalzamento delle tariffe e degli arretrati da pagare, tutti gli utenti dell’Amap hanno ricevuto un’altra bella rogna: entro il prossimo 31 marzo, infatti, dovranno far sapere all’azienda da quante persone è composta la propria famiglia – incalza la Figuccia -“.

Una bella gatta da pelare, soprattutto per i più anziani, molti dei quali sicuramente non hanno molta dimestichezza con computer ed internet, ma anche per gli amministratori di condominio, che così dovranno passare a setaccio casa per casa per chiedere: “Scusi, in quanti siete?“.

Ma, i cervelloni di via Volturno non avrebbero fatto prima a collegarsi con l’anagrafe comunale e verificare famiglia per famiglia? Evidentemente, era troppo difficile fare un click. Meglio mettere in ambasce un’intera città. Complimenti”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin