24 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.56
Palermo

La settima commissione consiliare ha espresso parere negativo

Palermo, Sabrina Figuccia: “Bocciato il piano industriale Sispi”

22 Maggio 2018

La maggioranza della settima commissione consiliare, questa mattina, ha dato parere negativo al piano industriale della Sispi, la società partecipata del Comune che gestisce la rete informatica di Palazzo delle Aquile.

Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc , ha affermato che “Anche il Collegio dei revisori dei conti del Comune si è espresso negativamente sul piano presentato dall’Amministrazione Orlando, soprattutto perché manca la regolarità contabile.

Insomma, oltre al fatto che la Sispi, così come tutte le altre aziende comunali – Amat, Amap, Amg, ecc – sia interamente a carico del bilancio del Comune, e quindi dei palermitani, adesso siamo costretti a registrare pure la superficialità con la quale vengono preparati i documenti contabili.

Praticamente, oltre al danno la beffa – conclude la Figuccia – perché, come se non bastasse, tutti i servizi non previsti dal contratto vengono caricati caramente sul Comune, tanto alla fine paga sempre Pantalone, cioè il contribuente palermitano”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.