Palermo, Sabrina Figuccia: "Cimitero dei Rotoli, le mosse scorrette del Comune" :ilSicilia.it

Palermo, Sabrina Figuccia: “Cimitero dei Rotoli, le mosse scorrette del Comune”

di
9 Agosto 2019

Sabrina FigucciaCome ogni estate, oltre all’emergenza incendi e a quella dei rifiuti – che si sono puntualmente verificate – Palermo deve fare i conti con l’emergenza cimiteri, considerato che il nostro principale camposanto, i Rotoli, che da tanto tempo è ormai saturo. Quest’anno, finora, sembra che le cose stiano andando meglio: merito dell’amministrazione comunale? Macchè, è grazie soltanto alle mosse scorrette poste in essere dal Comune”, a  dichiararlo è Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “Da qualche mese, sembrerebbe che molti proprietari delle sepolture dei Rotoli siano stati “costretti” a cedere al Comune i posti liberi nelle proprie tombe senza ricevere alcun indennizzo. Per contrastare questa decisione dell’amministrazione comunale, in tanti avrebbero deciso di adire le vie legali contro Palazzo delle Aquile, vincendo la causa, con il Comune costretto pure a pagare le spese del processo”.

Che fine ha fatto il progetto del nuovo cimitero che dovrebbe essere costruito nella zona di Ciaculli e di cui si parla ormai da decenni? Perché rimane sepolto nei cassetti di Sala delle Lapidi? Perché sia il Consiglio Comunale che la Giunta sembrano essersene dimenticati?” prosegue la Figuccia.

Per cercare di fare luce su tutta la vicenda, ho chiesto al presidente della Settima Commissione Consiliare Rosario Arcoleo di effettuare nei prossimi giorni un sopralluogo al cimitero dei Rotoli, mentre sto preparando un’interrogazione urgente al sindaco per conoscere l’attuale stato del progetto del nuovo cimitero”, conclude Sabrina Figuccia.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.