Palermo: senegalese investito e poi picchiato, è caccia agli aggressori :ilSicilia.it
Palermo

al Capo

Palermo: senegalese investito e poi picchiato, è caccia agli aggressori

di
3 Luglio 2020

Un giovane senegalese di 23 anni è stato picchiato da tre palermitani ieri sera in piazza Beati Paoli nel popolare quartiere del Capo.

Il migrante non avrebbe abbassato lo sguardo di fronte ai tre palermitani che, dopo aver rischiato di investirlo correndo a tutta velocità a bordo di una Mini Cooper, si erano fermati per attaccare briga. I tre gli hanno urlato e poi sono passati alle mani. L’hanno colpito più volte, al volto e al torace. La vittima, impiegato di una ditta di spedizioni, stava tornando a casa dal lavoro quando l’auto l’ha sfiorato.

A soccorrerlo è stato salvato da un ragazzo che ha visto la scena ed è accorso. Il senegalese è arrivato da solo al pronto soccorso dell’ospedale Civico dove gli è stata riscontrata una commozione cerebrale e diverse lesioni guaribili in 25 giorni.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro