Palermo, sequestrate quattro tonnellate di pesce in cattivo stato di conservazione :ilSicilia.it
Palermo

Proveniva dalla Puglia

Palermo, sequestrate quattro tonnellate di pesce in cattivo stato di conservazione

di
1 Dicembre 2019

La polizia ha sequestrato e avviato alla distruzione quattromila chili di pesce dopo i controlli da parte di medici veterinari dell’Asp, che hanno stabilito il cattivo stato di conservazione del prodotto. Gli agenti della polizia stradale di Buonfornello hanno controllato un autocarro sull’autostrada Palermo-Catania nella zona di Caracoli. Nella cella frigorifero sono state trovate 630 cassette di sgombro proveniente da Bisceglie, in provincia di Bari, e diretto ad una ditta per il commercio di prodotti ittici della provincia palermitana.

La cella non era funzionante e la catena del freddo era stata interrotta. Il pesce è stato affidato a una ditta per essere distrutto. L’autista del mezzo, un pugliese di 51 anni, è stato denunciato e gli sono state contestate violazioni amministrative per un importo di 2 mila euro

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.