Palermo, sfondano la vetrina e arraffano la merce: tutti vedono ma nessuno denuncia :ilSicilia.it
Palermo

di migliaia di euro il bottino

Palermo, sfondano la vetrina e arraffano la merce: tutti vedono ma nessuno denuncia

16 Febbraio 2019

Prima hanno sfondato la vetrina, poi hanno arraffato tutto quello che potevano. È successo a Palermo dove è stato presa di mira un noto punto vendita del centro storico. Si tratta della gioielleria Sutera di via Alessandro Paternostro, a Palermo. L’episodio è avvenuto tra  le 5 e le 6 del mattino. Sono stati portati via orologi e penne per un valore di 4 mila euro.

“Oltre ai vetri infranti – dice il titolare Alfredo Sutera – è stato danneggiato il prospetto storico. Ormai lavorare in centro è difficile. Il tasso di povertà è tale, a mio avviso, che sono tornati gli assalti alle vetrine. La banda ha agito per un’ora. Pare che dalle immagini si vedono persone che passano e nessuno segnala il furto. Una cosa gravissima”.

Abbiamo saputo di numerosi colpi in queste settimane e i ladri ancora agiscono indisturbati“. Ad essere presi di mira in queste settimane, con modalità simili, sono stati la Rinascente di via Roma, il vicino negozio di abbigliamento “Navigare”, la gioielleria Cipolla di piazza San Domenico, un negozio di ottica, sempre in via Roma, un pub nei pressi della stessa strada e il negozio “Plo Plì” di viale Lazio.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.