Palermo, slittato l'incontro sulla vertenza Rinascente :ilSicilia.it
Palermo

RINVIO A MERCOLEdì 28 ottobre

Palermo, slittato l’incontro sulla vertenza Rinascente

di
23 Ottobre 2020

Il sottosegretario del Lavoro di Palermo Steni Di Piazza, ha concordato lo slittamento a mercoledì prossimo della riunione prevista per oggi sulla vertenza Rinascente.

Saranno coinvolte tutte le parti in causa: Fabrica Immobiliare, che gestisce l’immobile di via Roma a Palermo dove si trova la filiale del gruppo, Inarcassa, e il sindaco Leoluca Orlando. Sarà presente presenza anche il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

Ho voluto convocare il tavolo mercoledì prossimo perché, nel frattempo, mi riservo di avere ulteriori contatti con le parti per addivenire a una mediazione che possa avere uno sbocco positivo – dice il sottosegretario del Lavoro Steni Di Piazza -. Avendo già avuto la possibilità di parlare con le parti interessate ho constatato la sensibilità di tutti, anche per la grave situazione epidemiologica dovuta alla pandemia, ad arrivare a una soluzione positiva. Rinascente non può abbandonare una piazza importante come Palermo“.

Il gruppo Rinascente con una mail inviata sia al sottosegretario sia al sindaco assicura la volontà di non volere abbandonare la città.

Rinascente vuole assolutamente rimanere operativa a Palermo“, scrive il gruppo. Nei giorni scorsi i dipendenti hanno lanciato un appello, che suona anche come una provocazione, dicendo di essere disposti ad autotassarsi per pagare parte del canone di affitto della sede, al centro della querelle tra Rinascente e la proprietà dell’immobile. “E’ una lettera significativa del rapporto di fidelizzazione tra azienda e impiegati – osserva Di Piazza -. E’ ovvio che non si deve nemmeno parlare di riduzione degli stipendi, il momento buio che stiamo attraversando per il Coronavirus non lo consente, ma ci aiuta ancor di più a capire l’importanza di chiudere in modo favorevole e positivo la trattativa“.

Grazie al nuovo incontro promosso dal governo nazionale su richiesta anche del Comune e delle organizzazioni sindacali – evidenziano il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e l’assessora al Lavoro, Giovanna Marano – si potrà ancora ricercare una soluzione utile a consentire all’azienda di permanere sul territorio palermitano, salvaguardando l’occupazione del centinaio di famiglie coinvolte e la qualificazione di un importante zona del centro storico“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin