16 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.43
Palermo

Il Comune si costituirà parte civile

Palermo, “Sorpresi a rubare carburante dai mezzi a Bellolampo”: 5 dipendenti Rap in manette

5 Giugno 2018

PALERMO – I carabinieri hanno fermato 5 dipendenti della Rap, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Palermo, e un’altra persona mentre, secondo l’accusa, stavano rubando gasolio dai mezzi della raccolta che si trovavano parcheggiati nel parcheggio della discarica di Bellolampo.

Le indagini dei carabinieri andavano avanti da mesi. Era emerso nel tempo che c’erano ammanchi di carburante dai mezzi della raccolta rifiuti.
La discarica era tenuta sotto controllo e oggi è scattato il blitz. I cinque dipendenti della Rap, insieme a un’altra persona, avevano già prelevato 900 litri di gasolio.

“Stiamo verificando cosa è successo – dicono alcuni sindacalisti – Questi atti sono da condannare e creano un danno di immagine terribile non solo per la società, ma anche per i tanti dipendenti che nei mesi difficili hanno dato il massimo per garantire il servizio alla città”.

Orlando ollando incIl sindaco Leoluca Orlando ha espresso il proprio “apprezzamento per l’azione di indagine e repressione condotta dai carabinieri, col rammarico che il coinvolgimento di alcuni dipendenti in atti criminali, oltre a danneggiare materialmente l’azienda, getta delle ombre sull’immagine della stessa e di tutti i lavoratori, danneggia in ultima analisi tutti i dipendenti impegnati per garantire che Palermo abbia un servizio pubblico efficiente.” Delle anomalie relative al consumo di carburante erano state oggetto di accertamenti da parte dell’azienda, che oggi annuncia la volontà “di costituirsi Parte Civile contro i propri dipendenti e che saranno valutati i provvedimenti disciplinari e sanzionatori previsti dal contratto collettivo”.

“Stiamo verificando cosa è successo – dicono alcuni sindacalisti – Questi atti sono da condannare e creano un danno di immagine terribile non solo per la società, ma anche per i tanti dipendenti che nei mesi difficili hanno dato il massimo per garantire il servizio alla città”.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.