Palermo, sport e inclusione sociale: al via la terza edizione di "Mix ability 2018" :ilSicilia.it
Palermo

Appuntamento sabato 12 maggio

Palermo, sport e inclusione sociale: al via la terza edizione di “Mix ability 2018”

di
9 Maggio 2018

 

Si terrà sabato 12 maggio, la manifestazione Mix ability 2018. Festa del Judo e della mamma, nell’atrio della scuola dell’infanzia e primaria Francesco Orestano di Palermo, con ingresso da via San Ciro 48.

palermo
Foto della precedente edizione

La ASD SPORT21 Sicilia Onlus è una società tesserata per la FISDIR (Federazione Italiana paralimpica Sport Disabili Intellettivi e Relazionali) che si interessa di sport e disabilità ed in particolare della pratica del judo come strumento di crescita ed integrazione sociale per ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale.

Mix ability due parole chiave, proprio a sottolineare quanto importante sia mescolare le abilità e saper offrire a tutti una occasione in più per riflettere, per poter rilanciare la pratica sportiva sul territorio di Brancaccio e l’attenzione della persona in un percorso di inclusione sociale. Così come la mamma abbraccia con amore i suoi figli lo sport aggrega, sviluppa relazioni sociali e di crescita congiunta nel rispetto reciproco. Grazie alla pratica sportiva le persone disabili si sentono accettate, apprezzate e rispettate dall’intera comunità e lo sport deve quindi essere inteso come strumento di recupero, di crescita culturale e psicofisica.

In occasione della giornata di festa, che avrà inizio alle 10, saranno presenti rappresentanti del comune di Palermo, del mondo delle istituzioni scolastiche, della FISDIR e della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate ed Arti Marziali).

Un’ iniziativa che così commenta Gianluca Inzerillo, presidente della IV commissione Attività Sociali del comune di Palermo  “Una terza edizione che rappresenta una reale testimonianza di capacità organizzativa, di sensibilità ed empatia verso il prossimo, una giornata nel segno e nel ricordo di padre Pino Puglisi e del legame fortissimo con gli abitanti di Brancaccio perché il futuro del quartiere cresce quando è presenta tra i ragazzi inclusività, impegno nel sociale e impegno nello sport”.

L’idea di fondo che ci ha spinto ad organizzare questa manifestazione è quella di estendere il diritto allo sport a tutti i bambini e ragazzi, nessuno escluso – afferma il dirigente scolastico Palma Sicuro –  Uno sport che non significhi solo ricerca del risultato, ma diritto sociale, strumento per conoscersi e migliorarsi, occasione per sentirsi protagonisti del contesto sociale in cui si vive e strumento fondamentale per abbattere le diversità e contribuire all’integrazione ed all’inclusione sociale nel rispetto delle regole e degli altri individui.

Al centro dell’attenzione anche quest’anno poniamo lo sport , la famiglia e il ragazzo disabile con i propri diritti, le proprie differenze da riconoscere e valorizzare. Così come la mamma abbraccia con amore i suoi figli lo sport aggrega, sviluppa relazioni sociali e di crescita congiunta nel rispetto reciproco“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.