18 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.04
caronte manchette
caronte manchette

Ormai è solo questione di qualche giorno e conosceremo tutto sulla cessione del Palermo

Palermo, spunta nome Platt nel nuovo CdA

2 dicembre 2018

Secondo indiscrezioni raccolte dal Giornale di Sicilia ci sarebbe anche un primo nome che farebbe parte della nuova proprietà.

Ecco quanto si legge:

“Nel nuovo Palermo british ci sarà posto anche per uno degli inglesi di maggior successo nella storia del calcio.

David Platt, ex centrocampista di Bari, Juventus e Sampdoria. nonché colonna dell’Inghilterra al Mondiale del 1990 e uno degli uomini che lavorerà per il club di viale del Fante con la nuova proprietà.

Il suo ruolo è tutto da definire, anche se con ogni probabilità sarà membro di un comitato composto da vecchie glorie del calcio internazionale.

Platt dovrebbe essere a Palermo martedì per la presentazione del gruppo londinese. Da tecnico conta anche una breve esperienza alla Sampdoria e un triennio nell’under 21 inglese”.

David Andrew Platt è un allenatore di calcio, ex calciatore e giornalista inglese.

Squadra allenata: Manchester City Football Club (First team coach, 2010–2012) vice allenatore con Mancini.

Platt è stato al timone delle squadre Sampdoria e Nottingham Forest .

Platt ha anche gestito la squadra Under 21 dell’Inghilterra.

Platt è ora considerato un esperto dei media spesso per le partite dell’Inghilterra Under 21.

Ha gestito una rubrica regolare per la rivista FourFourTwo , commentando le tattiche

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Emotivamente il colore non è uguale per tutti

Di fronte allo stesso colore, una persona lo troverà gradevole, un’altra potrà trovarlo sgradevole. L’attrazione o la repulsione che ognuno di noi mostra soggettivamente di fronte ai colori è una reazione fisiologica che avviene sulla base del proprio stato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Radiografia, Tac e Pet: tra nuove tecnologie e ars medica

L’attuale presidente della Società Italiana di Radiologia Medica, professore Roberto Grassi, ha dichiarato un po' di tempo fa che "Abbiamo bisogno di clinici che facciano i clinici, di medici che facciano i medici, perché in gioco non c’è solo spreco di risorse, ma anche la sicurezza dei pazienti, che devono essere esposti a radiazioni ionizzanti solo se veramente necessario".
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.