Palermo: stupefacenti nascosti in salotto, in manette un ventiquattrenne :ilSicilia.it
Palermo

l'operazione della squadra cinofili

Palermo: stupefacenti nascosti in salotto, in manette un ventiquattrenne

di
2 Dicembre 2020

La Polizia di Stato ha tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, un pregiudicato palermitano di 24 anni.

L’arresto è maturato a seguito di riscontri e verifiche, condotti dai poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato di P.S. “Zisa – Borgo Nuovo”, che, con l’ausilio del personale della Squadra Cinofili dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione del giovane, in viale Michelangelo.

L’esito dei controlli è stato positivo, poiché, grazie al fiuto del cane antidroga Yndira, i poliziotti sono riusciti a scovare un’intercapedine celata da un armadio a muro che permetteva l’accesso ad uno stanzino nascosto, all’interno del quale è stato rinvenuto un sacchetto contenente 580 grammi di marijuana, suddivisa in 300 dosi.

L’armadio che copriva la porta “segreta” era perfettamente aderente alla parete, così da rendere l’accesso invisibile dal soggiorno, se non spostando l’armadio.

Yndira è riuscita a “bucare” questa massiccia rete di protezione e ad indicare ai poliziotti che quell’armadio era, in realtà, un accorgimento domestico per nascondere stupefacente.

La droga rinvenuta è stata sequestrata, mentre il 24enne palermitano è stato arrestato.

La vendita al dettaglio dello stupefacente sequestrato avrebbe potuto fruttare, circa, 6000,00 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin