Palermo, sul "Decreto sicurezza" il capogruppo grillino vota col Pd e "Sinistra comune" :ilSicilia.it
Palermo

Passa un ordine del giorno contrario al provvedimento del governo

Palermo, sul “Decreto sicurezza” il capogruppo grillino vota col Pd e “Sinistra comune”

di
8 Novembre 2018

Il Consiglio comunale dopo avere salvato l’Amministrazione Orlando e se stesso dallo scioglimento, votando la scorsa settimana il rendiconto, ieri si è invece dedicato al “decreto sicurezza”, appena varato dal governo e approvato dal parlamento. Lo ha fatto, approvando un ordine del giorno di “Sinistra comune“, con cui si impegna il sindaco di Palermo a chiedere al Ministro dell’Interno e al Governo di sospendere in via transitoria gli effetti dell’applicazione del Decreto Sicurezza e di iniziare un confronto con i Comuni.

A votare contro sono state le forze di governo, anche se sul provvedimento si è consumata una spaccatura nel Movimento 5 Stelle, perchè il capogruppo grillino Ugo Forello ha votato, in solitudine, a favore dell’Ordine del giorno della sinistra, approvato anche dal Pd. Altri tre suoi colleghi grillini hanno votato contro e un altro consigliere pentastellato si è astenuto.

Il gesto non è passato inosservato ed è stato stigmatizzato dai consiglieri della Lega Igor Gelarda ed Elio Ficarra: “Il Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale – hanno affermato in una nota – ha le idee un po’ confuse su sicurezza e giustizia, basta osservare che durante la votazione con cui è passata la mozione di Sinistra Comune per chiedere la sospensione in via transitoria degli effetti del Decreto sicurezza fino a conclusione dell’iter parlamentare, tre consiglieri grillini hanno votato contro l’ordine del giorno, uno si è astenuto e il loro capogruppo, l’avvocato Ugo Forello, si è invece espresso a favore”.

“Il decreto sicurezza voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini – sottolineano i due consiglieri – è un provvedimento concreto per garantire maggiore sicurezza e giustizia agli italiani, e per dare una prima regolamentazione all’immigrazione. L’ordine del giorno approvato in Consiglio comunale, invece, va esattamente contro gli interessi degli italiani. E troviamo assurdo che il Movimento 5 Stelle, forza di governo insieme con la Lega, a Sala delle Lapidi si sia completamente spaccato su questo terreno”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.