Palermo, svolta per l’Anello Ferroviario: “Riapertura Via Sicilia entro due settimane” | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LO RENDE NOTO IL DEPUTATO M5S ADRIANO VARRICA

Palermo, svolta per l’Anello Ferroviario: “Riapertura Via Sicilia entro due settimane” | VIDEO

di
18 Maggio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Lo scorso novembre, a seguito delle interlocuzioni del deputato Adriano Varrica con RFI e Italferr, era stato comunicato un cronoprogramma che prevedeva la liberazione del cantiere in superficie di via Sicilia a Palermo entro la fine di maggio 2021. Oggi i lavori sono in fase di ultimazione, garantendo il rispetto dell’impegno preso con la riapertura ormai imminente della strada.

Via Sicilia verrà liberata nelle prossime settimane, si stanno definendo i lavori per poi procedere alla riapertura della strada – annuncia Varrica – Lo scorso novembre ho testimoniato pubblicamente la disponibilità e l’attenzione di RFI e Italferr di mettere in campo una nuova soluzione organizzativa del cantiere di via Sicilia che, pur aumentando le difficoltà operative, avrebbe consentito di abbattere le tempistiche di occupazione dell’area. Il conseguente impegno di liberare via Sicilia entro fine maggio 2021 verrà dunque rispettato, una buona notizia per chi vive in quella zona, ha spiegato il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle.

“In questi 3 anni – aggiunge Varrica – con RFI e Italferr abbiamo lavorato in piena sinergia istituzionale con lo scopo comune di completare le opere nel più breve tempo possibile, cercando di ridurre al minimo gli impatti negativi per la città che ha già sofferto le note vicende di questi cantieri. Adesso – ha concluso il parlamentare  – i lavori proseguiranno in sotterranea fino alla definizione degli stessi e al successivo avvio delle fermate. Massimo impegno per giungere al risultato finale che la città attende da troppo tempo”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin