Palermo, teatro e poesia all'interno dell'Orto Botanico con "I giardini di Shakespeare" :ilSicilia.it
Palermo

Interprete sarà Alfonso Veneroso

Palermo, teatro e poesia all’interno dell’Orto Botanico con “I giardini di Shakespeare”

di
20 Giugno 2018

Il Teatro Biondo di Palermo sceglie un palcoscenico d’eccezione, all’interno dell’Orto Botanico dove l’attore Alfonso Veneroso proporrà “I giardini di Shakespeare: quattro incontri con l’opera del grande drammaturgo inglese“.

La manifestazione, che si svolgerà dal 21 al 27 giugno, sancisce l’inizio di una nuova collaborazione tra il Biondo, l’Orto Botanico e il Sistema Museale di Ateneo dell’Università degli Studi di Palermo, che proseguirà nei prossimi mesi con altre iniziative.

orto botanico shakespeare

Alberi, piante e fiori sono centrali nella poesia e nelle ambientazioni teatrali di Shakespeare, assumendo di volta in volta valenze metaforiche, simboliche o ambientali.

Veneroso ripercorrerà questo filo rosso, conducendo il pubblico in un avvincente viaggio nel quale poesia, teatro e natura raggiungono un equilibrio magico.

Si comincia in occasione del solstizio d’estate, alle 19.30 del 21 giugno al Pozzo Arabo, dove avrà luogo una serata dedicata al “Sogno di una notte di mezza estate”, la commedia di Shakespeare dove il bosco è luogo di sconvolgimento dell’ordine, attraversamento di un mondo fiabesco e fantastico, nel quale l’eros viene liberato, sovvertito, disorientato.

Introdurrà la serata il professore Attilio Carapezza; al termine la Cantina Planeta offrirà una degustazione dei propri vini.

Il 25 giugno all’ombra del Ficus, con l’introduzione del professore Rosario Schicchi, e il 26 alla Serra Carolina, aprirà Manlio Speciale, sempre alle 19.30, i rigogliosi fiori dei “Sonetti shakespeariani” saranno protagonisti di un viaggio attraverso i più bei versi d’amore che l’autore inglese abbia mai scritto, nei quali tutte le sfumature del gioco di coppia, innamoramento, seduzione, esaltazione, gelosia, tradimento, complicità, perdono, disperazione e abbandono, sono ramificate in composizioni poetiche ineguagliabili, proprio come le intricate geometrie della natura.

orto botanico

Il quarto incontro, mercoledì 27 alle 19.30 nel Viale delle Chorisie, sarà dedicato al “Macbeth“, capolavoro assoluto del teatro elisabettiano, che narra lo sprofondamento progressivo della coscienza del protagonista.

Un percorso tra magia e azioni umane, che si conclude con la profetica “marcia” del bosco di Birnam; introdurrà l’incontro Paolo Inglese, direttore del Polo Museale dell’Università di Palermo.

Ingresso alle serate 8 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin