Palermo: Tentano di spegnere rogo, sassaiola contro i vigili del fuoco :ilSicilia.it
Palermo

SUCCEDE ALLO SPERONE

Palermo: Tentano di spegnere rogo, sassaiola contro i vigili del fuoco

di
4 Novembre 2019

Tentano di spegnere un rogo appiccato a dei rifiuti con il risultato di essere oggetto di un lancio di pietre. E’ successo ad alcuni membri del comando dei vigili del fuoco di Palermo, assaltati da un gruppo di sconosciuti mentre cercavano di domare un incendio in viale Giuseppe di Vittorio, nel quartiere Sperone.

Palermo, aggressione ai vigili del fuocoLa notte tra il 3 e 4 novembre scorso, infatti, una squadra è stata colpita da alcune pietre lanciate da sconosciuti.

Destinatari dell’aggressione i mezzi dei pompieri del distaccamento cittadino di Brancaccio, “colpevoli” di essere intervenuti per spegnere un rogo appiccato ad alcuni rifiuti presenti sul posto.

Si sono verificati danni ai mezzi di soccorso, con diverse ammaccature ai camion utilizzati nelle operazioni di spegnimento. I vigili sono riusciti comunque a spegnere l’incendio, spostandosi in una zona sicura. Sul posto si è recato celermente la polizia di stato per verificare l’accaduto

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Balzebù
di Balzebù

Cancelleri, ma la lista civica non garantisce l’elezione

Il Movimento 5 stelle è ormai un’accozzaglia di correnti. Da un lato Luigi Di Maio, da un altro lato Alessandro Di Battista, da un altro ancora Roberto Fico ed ancora-ancora Paola Taverna. Poi ci sono le sottocorrenti che a loro volta si suddividono in gruppi e sottogruppi. In questo frastagliato mosaico è molto difficile capire dove collocare i pentastellati siciliani, sia quelli eletti al parlamento nazionale che quelli eletti all’Ars.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin