Palermo, terremoto in consiglio comunale, Cusumano si autosospende. In bilico la maggioranza di Leoluca Orlando |VIDEO INTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

a scatenare le reazioni le dichiarazioni del sindaco sul Ponte Corleone

Palermo, terremoto in consiglio comunale, Cusumano si autosospende. In bilico la maggioranza di Leoluca Orlando |VIDEO INTERVISTA

30 Maggio 2018

 

PALERMO – Questa volta a scatenare le reazioni in Consiglio comunale sono state le dichiarazioni del sindaco Leoluca Orlando, relative al Ponte Corleone, che hanno creato un nuovo terremoto politico nella sua maggioranza, che ormai da tempo è insofferente.

Di fronte agli allarmismi non giustificati – ha affermato il Sindaco durante la conferenza stampa –  ho deciso di dare mandato all’avvocatura comunale di verificare se presentare un esposto alla Procura per procurato allarme. La relazione dei tecnici parla chiaro”.

A questa dichiarazione il consigliere comunale Giulio Cusumano ha risposto dicendo “Ritengo inaccettabile ogni forma di limitazione alla libertà d’azione istituzionale e politica dei consiglieri comunali. Mi sono sospeso nell’attesa della seduta di oggi in cui è prevista la presenza di Orlando a cui chiederò un chiarimento“.

Già in altre circostanze Giulio Cusumano ha preso le distanza dal Sindaco come quando la commissione Bilancio, con la sua astensione, ha bocciato il piano industriale di Amat.

Prima di lui già Mimmo Russo era passato al Gruppo Misto in quota Fratelli d’Italia e se il consigliere Cusumano dovesse confermare la sua decisione, nel gruppo Palermo 2022 resterebbero solo i consiglieri Sala e Giaconia. In questo modo la maggioranza di Orlando scenderebbe a 22 su un totale di 40 consiglieri.

 

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA IN ALTO

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.