12 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.54
Palermo

Rapina alla boutique "Giglio In", di via Alfonso Borrelli

Palermo, torna in azione la banda delle spaccate. Confesercenti: “Ennesima rapina, serve più vigilanza”

20 Maggio 2019

Rapine e furti continuano a danneggiare le attività commerciali della città, è necessaria una maggiore vigilanza che garantisca legalità e sicurezza”. A dichiararlo è Francesca Costa, presidente di Confesercenti Palermo, dopo l’ennesimo attacco nei confronti di un negozio di abbigliamento a pochi metri da via Libertà.

Nella notte infatti è stata sfondata la vetrina della boutique “Giglio In“, di via Alfonso Borrelli, a Palermo. I ladri, fuggiti alla vista dei vigilanti della Ksm, sono comunque riusciti a portare via i vestiti. Un altro colpo era stato subito dallo stesso negozio tre mesi fa. La banda delle spaccate torna alla ribalta.

“Varie zone sono già state colpite e gli esercenti, già in difficoltà per la grave crisi, devono far fronte a danni economici per migliaia di euro – aggiunge Costa –. Le imprese vanno tutelate anche sul fronte della sicurezza, per questo siamo in prima linea per un lavoro di sinergia fra la nostra associazione e le istituzioni, alle quali chiediamo un’attenzione sempre più alta. I negozianti devono sentirsi al sicuro per poter lavorare con serenità”. 

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.