Palermo. Traffico, da martedì chiuse due corsie del Ponte Corleone. Via all'ispezione, pubblicato il bando per il raddoppio :ilSicilia.it
Palermo

Dopo l'inchiesta de ilSicilia.it ripresa poi da Striscia

Palermo. Traffico, da martedì chiuse due corsie del Ponte Corleone. Via all’ispezione, pubblicato il bando per il raddoppio

di
13 Aprile 2018

PALERMO – L‘inchiesta de ilSicilia.it sul Ponte Corleone (ripresa poi da Stefania Petyx per Striscia la Notizia) ha scatenato in quest’ultimo mese un terremoto politico in Consiglio Comunale, poiché si è scoperto che da ben 16 anni il Comune conosceva lo stato relativamente pericoloso della struttura situata accanto al Baby Luna, sulla Circonvallazione.

Raddoppio Ponte Corleone (rendering)
Raddoppio Ponte Corleone (rendering)

Complice la nostra inchiesta e la spinta di Striscia, come avevamo anticipato QUI, con qualche giorno di ritardo, gli uffici del Polo Tecnico Infrastrutture di via Ausonia hanno ultimato il bando per i lavori di raddoppio del Ponte Corleone.

Con la determina dirigenziale n. 15 del 30 marzo 2018, infatti, si stabilisce «l’indizione di gara europea per “affidamento del servizio di revisione della progettazione definitiva esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione lavori, misura, contabilità, assistenza al collaudo e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione per la costruzione per il “Raddoppio della Circonvallazione di Palermo” relativo al tronco compreso tra via Giafar e via Altofonte, Progetto ex Agensud 32/8/a – Progetto stralcio relativo ai lavori di costruzione dei ponti laterali sul fiume Oreto. CIG: 743304137». 

In poche parole il progetto di raddoppio del ponte Corleone, vinto nel 2007 dalla Cariboni, rescisso nel 2008 per grave inadempimento contrattuale. Questo primo bando di revisione del progetto ha un valore di 1,3 milioni, mentre l’intero appalto sarà affidato entro l’anno con un altro bando che avrà un importo di 17 milioni di euro, finanziati dal “Patto per Palermo”.

Patto x Palermo, termine 31.12.2019 Gazzetta Ufficiale
Patto per Palermo, termine 31.12.2019 Gazzetta Ufficiale [Frame da Striscia]
Come avevamo denunciato due mesi fa, c’è il rischio concreto della perdita dei fondi. Infatti, come sottolinea l’Arch. Nicola Di Bartolomeo, Capo Area Infrastrutture, nel pubblicare il bando, bisogna«dare atto che il presente provvedimento è destinato a scongiurare che sia arrecato all’ente un danno all’erario derivante dall’eventuale ritardata attuazione di un’operazione specificamente individuata nel Patto per lo sviluppo della città di Palermo, per la quale la delibera CIPE 25 del 10 agosto 2016 IMPONE che le obbligazioni giuridicamente vincolanti per l’affidamento dei lavori devono essere assunte entro il termine ultimo del 31 dicembre 2019».

sommarioInsomma, il Comune sta correndo ai ripari per non perdere i fondi del Patto per Palermo, siglato nel dicembre 2016 dall’allora premier Matteo Renzi e dal sindaco Leoluca Orlando.

I fondi (322 milioni, di cui 4,6 milioni per il Sottopasso di via Perpignano e 5,3 milioni per il Raddoppio del Ponte Corleone) servono per l’appunto a sbloccare opere e appalti per complessivi 764 milioni (QUI IL PDF). In totale oggi le due opere “ex Cariboni” costerebbero rispettivamente 34 e 21 milioni di euro.

Ma non finisce qui: è stata pubblicata anche l’ordinanza relativa all’ispezione sullo stato di salute del ponte. Eccola:

Ordinanza ispezione Ponte Corleone
Ordinanza ispezione Ponte Corleone
D.D. 15 del 30.03.2018 - Bando revisione progetto Ponte Corleone
Impegno di spesa
Il by bridge
Il by bridge

Da martedì 17 aprile entrambe le carreggiate sul lato destro saranno chiuse al traffico per consentire l’ispezione che dovrebbe durare al massimo due giorni. Sarà adoperato un macchinario chiamato “by bridge” che servirà ad analizzare l’impalcato. Sarà presente anche il Genio civile.

Questa prima manutenzione del ponte costerà 370 mila euro, prelevati dai fondi dell’Accordo Quadro sulla manutenzione dei ponti cittadini. I lavori di messa in sicurezza dovrebbero partire a metà maggio e concludersi a luglio. Salvo sorprese.

 

Il servizio di Striscia:

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin