Palermo: tre nuovi assessori in Giunta, ecco la "sardina" di Orlando :ilSicilia.it
Palermo

Paolo Petralia, figlio di Dino Petralia

Palermo: tre nuovi assessori in Giunta, ecco la “sardina” di Orlando

18 Febbraio 2020

Come aveva anticipato oggi ilSicilia.it, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha premuto sull’acceleratore sui nuovi innesti in Giunta. Il rimpasto è servito.

Delega allo “Sport, Turismo e rapporto con i Giovani” a Paolo Petralia, giovane di 26 anni laureato in Legge e neo iscritto al Pd, figlio dell’ex procuratore aggiunto di Palermo Dino Petralia.

orlando e arcuriConfermato il ritorno degli evergreen in Giunta: Rap, Reset e Verde a Sergio Marino, mentre il fedelissimo Emilio Arcuri si occuperà di Edilizia privata, Sispi e Innovazione.

Maria Prestigiacomo gestirà Manutenzioni, oltre che i rapporti con Amap e Amg. Giusto Catania, tiene ancora la delega alla Mobilità e Urbanistica e perde la Rap. Per il resto l’assetto resta invariato.

La nuova Giunta passa così da 8 a 11 assessori.

 

 

LEGGI ANCHE:

Orlando convoca la maggioranza, innesti in giunta. Una poltrona anche per le sardine

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona