Palermo. Truffa: incassava la pensione della madre deceduta da anni :ilSicilia.it
Palermo

Non aveva comunicato all'Inps la morte del genitore

Palermo. Truffa: incassava la pensione della madre deceduta da anni

28 Marzo 2018

Continuava ad incassare la pensione della madre morta da anni. Protagonista della vicenda è un pregiudicato palermitano di 64 anni, che aveva omesso di comunicare all’Inps il decesso della madre, continuando così ad incassare, mediante una delega ricevuta, gli importi mensilmente accreditati sul conto corrente della donna, morta negli Stati Uniti nell’ottobre del 2010.

Su delega della Procura di Palermo, militari della Guardia di Finanza della sezione di Polizia Giudiziaria hanno così eseguito un decreto di sequestro preventivo, per la somma di 32 mila euro circa, pari all’indebita percezione della pensione.

Gli accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle hanno consentito di rilevare che le somme delle pensioni venivano dapprima bonificate su un rapporto bancario intestato all’indagato e, successivamente, investite su conto deposito. La frode, ai danni dello Stato, è stata scoperta allorquando si è dato inizio alle pratiche di successione ereditaria fra i figli della defunta signora. E’ così emersa l’indebita percezione e si è proceduto a segnalare i fatti all’autorità Giudiziaria.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.