Palermo, “Una pizza per un sorriso”: il corso per rieducare i minorenni del Malaspina :ilSicilia.it
Palermo

occasione di riscatto

Palermo, “Una pizza per un sorriso”: il corso per rieducare i minorenni del Malaspina

20 Luglio 2018

Lunedì 23 luglio prossimo, alle ore 11.00, presso l’Istituto penale per i minorenni “Malaspina” di Palermo, verrà presentata la manifestazione “Una pizza per un sorriso”, giunta alla sua seconda edizione.

Promossa dalla Federazione Italiana Pizzaioli vede impegnato in prima persona Lorenzo Aiello, Delegato Provinciale della FIP nel mondo. L’iniziativa e il successivo corso che si svolgerà a cominciare da ottobre prossimo non avrà alcun costo per l’istituto Malaspina. Saranno docenti Lorenzo Aiello e Domenico Suraci e avrà la durata di 16 ore. Il corso, rivolto a tutti i giovani presenti nella struttura penale minorile, ha lo scopo di avviare i giovani alla figura professionale di aiuto pizzaiolo. Avrà un percorso teorico indirizzato alla conoscenza delle materie prime, delle tecniche di impasto e delle modalità e tempi di cottura, e uno pratico nel quale dimostrare la capacità di apprendimento e di messa in opera delle lezioni.

Al termine del corso gli allievi saranno chiamati a preparare una “pizza innovativa” e i più meritevoli riceveranno un Attestato di partecipazione.

Il successo di precedenti percorsi volti alla preparazione al mondo del lavoro dei giovani ospiti dell’istituto, ha finora portato risultati positivi. Questa dell’”arte bianca” è soltanto l’ennesima iniziativa portata avanti dal “Malaspina” volta ad avvicinare e proiettare i suoi giovani ospiti all’esterno e al mondo del lavoro, certa possibilita di riscatto, di crescita e, quindi, di inserimento in una società che sarà più pronta all’accoglienza.

Tra le personalità invitate dal Direttore dell’Istituto Michelangelo Capitano, Francesco Micela, Presidente del Tribunale per i minorenni, Maria Vittoria Randazzo, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni, Mariarosaria Gerbino, Magistrato di Sorveglianza presso il Tribunale per i minorenni, Rosanna A. Gallo, Direttore del Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia, Rosalba Salierno, Direttore dell’Ufficio di Servizio Sociale per i minorenni Palermo, Amelia Pinello, Direttore del Centro di Prima Accoglienza, Giovanna Cangialosi, Direttore del Centro Diurno Polifunzionale, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e Giulio Cusumano, consigliere comunale.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.