Palermo, un'altra aggressione sul tram: controllore finisce in ospedale :ilSicilia.it
Palermo

sulla linea 1

Palermo, un’altra aggressione sul tram: controllore finisce in ospedale

di
11 Febbraio 2019

Ancora una aggressione sulla Linea 1 del Tram, nel quartiere Sperone, a Palermo. Intorno alle ore 16,30 di oggi, un controllore ha invitato a scendere un giovane perché sfornito di biglietto. Per tutta risposta, il ragazzo l’ha aggredito e il controllore è caduto battendo la testa. Il dipendente dell’Amat è stato trasportato all’ospedale Buccheri la Ferla.

L’aggressore è scappato, ma le immagini delle telecamere a bordo del Tram hanno ripreso il tutto, quindi molto probabilmente il colpevole sarà individuato – dichiara Gaetano Bonavia, segretario Filt Cgil di Palermo – È diventata una situazione veramente insopportabile. I lavoratori escono da casa per svolgere dignitosamente il loro lavoro ma certamente non possono mettere a rischio ogni giorno la loro l’incolumità fisica. Chiediamo un intervento immediato delle autorità competenti per garantire la sicurezza al personale Amat e all’utenza”. 

Il segretario della Filt Cgil chiede inoltre all’Amat di istituire un tavolo tecnico tra azienda, sindacati, prefettura e sindaco al fine di trovare soluzioni idonee a garantire la sicurezza.

LE REAZIONI

“Esprimiamo vicinanza e solidarietà al controllore dell’Amat che oggi, durante il proprio turno, è stato vittima di un’aggressione sulla linea 1 del tram: purtroppo è solo l’ultimo episodio di una lunga serie e per questo l’azienda e il comune di Palermo devono predisporre misure urgenti per tutelare l’incolumità dei lavoratori e degli utenti rispettosi delle regole”. Lo dice il capogruppo del Partito Democratico al consiglio comunale di Palermo, Dario Chinnici.

 

LEGGI ANCHE:

Palermo: sasso contro il tram allo Sperone, vetro rotto e un ferito | Foto

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.