Palermo, via alla pulizia dei depositi ai Rotoli: "Da fine giugno i trasferimenti delle bare" :ilSicilia.it
Palermo

L'EMERGENZA CIMITERI

Palermo, via alla pulizia dei depositi ai Rotoli: “Da fine giugno i trasferimenti delle bare”

di
12 Giugno 2021

E’ partita oggi l’operazione per pulire le tensostrutture che ospitano da mesi le salme nel cimitero di Santa Maria dei Rotoli a Palermo.

“Il cambiamento parte dai piccoli gesti che però fanno la differenza e grazie alla disponibilità e alla buona volontà di alcuni dipendenti e del direttore del cimitero siamo riusciti ad anticipare le pulizie all’interno delle tensostrutture dove sono collocate le bare – dice l’assessore comunale ai cimiteri Toni Sala -. Stiamo lavorando affinché presto questi spazi provvisori possano tornare a essere decorosi nell’attesa di una sistemazione definitiva.”

Infatti, assicura Sala “a partire da fine giugno dovrebbero iniziare i primi trasferimenti delle prime salme nel cimitero di Sant’Orsola nel rigoroso rispetto cronologico”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin