Palermo, via Basile: inaugurato il settimo CCR della Rap CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

aperto da domani

Palermo, via Basile: inaugurato il settimo CCR della Rap CLICCA PER IL VIDEO

di
21 Settembre 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Inaugurato questa mattina in via Ernesto Basile a Palermo il settimo Centro Comunale di Raccolta (CCR) della Rap.

Aperto al pubblico a partire da domani, sarà attivo dal lunedì al sabato dalle 7 alle 13, con apertura pomeridiana il mercoledì fino alle 17. Con una estensione di  1.900 mq e situato all’interno di uno spazio utilizzato a parcheggio pubblico, il CCR servirà i residenti della quarta circoscrizione, nel quartiere Montegrappa – Santa Rosalia, che potranno portare non soltanto rifiuti ingombranti come ad esempio elettrodomestici e mobili, ma anche vernici, toner per le stampanti, carta e cartone, plastica, metalli, vetro, pneumatici, medicinali, , pitture e vernici di scarto, piccole quantità di sfabbricidi, ceramiche, mattoni, abbigliamento, olii esausti, batterie e apparecchiature elettriche, legno e rifiuti biodegradabili.  

CCR via Ernesto Basile

“L’obiettivo – dice l’amministratore unico di Rap, Girolamo Carusoè di aprirne altri 10 nei prossimi mesi e nel giro di un paio di anni riuscire ad averne almeno uno per ognuno dei 25 quartieri di Palermo. Tra i CCR e le telecamere di videosorveglianza, dovremmo poter arginare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti per strada”. Caruso sottolinea che “sono già attive, sparse per la città, circa 600 telecamere, che al momento sono utilizzate solo per il piano di sicurezza, ma che in futuro potrebbero essere utilizzate anche a questo scopo, come le 7 già all’opera e le 16 che arriveranno a breve”.

“C’è un gruppo al Comune – sottolinea il sindaco di Palermo, Roberto Lagallache sta lavorando per identificare l’allocazione di altre 330 telecamere per le quali è predisposto il prossimo piano di sicurezza”.

Nei CCR, molti sono gli operai di Rap non più idonei ai lavori più pesanti, che per mancanza di titoli di studio non possono essere collocati altrove e, non potendo sollevare pesi, non possono aiutare i residenti a scaricare gli oggetti più ingombranti: “Non succede solo a Palermo, ma in tante altre città d’Italia – spiega Caruso -. Quando perfezioneremo la macchina organizzativa, questo problema sparirà. Nel frattempo, bisogna avere pazienza”.

“Occorrerà verificare più opportunamente le singole condizioni, perché vogliamo evitare che ci siano zone franche e privilegi”, aggiunge Lagalla, che si rivolge direttamente ai palermitani: “Sarà uno slogan abusato, ma aiutateci a tenere pulita la città. L’amministrazione deve fare la propria parte, ma i cittadini non possono abbandonare i rifiuti a tutte le ore e in qualunque luogo. La città è di tutti e tutti la dobbiamo rispettare. È giusto che io non paghi la Tari? Ognuno dovrebbe porsi questa domanda. In ogni caso, non si procede ad accertamenti specifici all’interno dei CCR. In questo momento, ci serve educare i cittadini senza pressione. Dopo, però, sarà necessario fare un altro tipo di ragionamento. Non si può pretendere di avere un servizio non pagando le tasse e pretendendo di sporcare senza farsi identificare. Siamo alla follia, siamo alla farsa”.

L’apertura del settimo CCR per l’assessore comunale alle politiche ambientali, Andrea Mineo, “fa parte della più ampia strategia di efficientamento, che passa dalla risoluzione dei problemi annosi, attraverso il varo del piano del fabbisogno della Rap ma anche attraverso progetti per il potenziamento degli impianti e dei siti di raccolta di prossimità. Questo di oggi è un segnale che vogliamo dare ad un territorio importante come questo, che finora non era servito. Serve anche da incoraggiamento per la stragrande maggioranza dei cittadini che rispetta la città, ma anche per chi non ha questa sensibilità. A questo proposito, stiamo anche avviando una campagna di sensibilizzazione nelle scuole e sui territori, di concerto con le Srr”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv