16 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.29
Palermo

Lupo: "La forza del Palermo è il gruppo"

Palermo vigile sul mercato. Lupo in controllo (VIDEO)

3 Gennaio 2018

Calciomercato Palermo. Secondo noi la squadra ha già un organico straordinario solo che venissero mandati in campo per vincere le partite piuttosto che preoccupandosi a non prendere gol e così, da quel che avevamo visto in ritiro, avremmo almeno 14-15 punti in più e magari una difesa che ha preso anche più gol ma poco ci importerebbe, ma in realtà anche così la squadra ha dimostrato tutta la sua superiorità tanto è vero che ha chiuso il girone d’andata del campionato di serie B come prima e quindi come Campione d’Inverno.

Certo chi non vorrebbe qualche altro giocatore importante in rosa? Credo nessuno, ma tenuto conto che qualcuno che per ora è chiuso dai compagni che stanno facendo molto bene potrebbe anche andare a fare qualche altra esperienza per giocare con maggiore continuità e così tenendo conto anche degli infortuni come nel caso della fascia sinistra dove avremmo un giocatore super che potrebbe giocarsela con Aleesami che è Rolando ma che è fermo proprio a causa di un infortunio, per l’appunto, e così ci troviamo in questo ruolo scoperti e quindi è giusto guardarsi intorno.

Apro e chiudo una parentesi sugli infortuni dicendo che avremmo dovuto capire che c’era qualcosa che non andava nella preparazione o negli allenamenti, o nel modo di stressare i giocatori costretti a correre più loro che il pallone, già dal ritiro con lo strano infortunio di Ingegneri che è stato poi il primo di una lunghissima serie mai successa nel Palermo ma credo in nessun’altra squadra. E spero sia stata fatta una serena ed approfondita analisi e verifica per impedire il ripetersi di questa problematica gravissima, in ogni caso, per qualsiasi squadra.

Giusto per la cronaca riportiamo alcuni nomi che si fanno e che sono legati al Palermo partendo dalla riconferma assoluta di fiducia in Nestorovski che non andrà via così come è stata rimandata al mittente la richiesta per il difensore Struna da parte del Chievo.

Come più volte ci ha spiegato e ribadito Maurizio Zamparini questa squadra, composta da giovani che hanno confermato tutto il loro valore, sono già una buona base di partenza per il Palermo che il prossimo anno giocherà in serie A e che con i dovuti rinforzi di categoria potrà dire la sua anche nella zona Coppe, per cui a gennaio si prevede che qualcuno come ad esempio Davide Petermann, giovane di grande valore, che dopo aver recuperato da alcuni problemi fisici possa andare a trovare maggiore continuità di gioco altrove visto che ha diverse offerte da squadre di Lega Pro.

In avanti si cerca una punta di un certo spessore e potrebbe andare a cercare spazio Embalo, cercato da Brescia e Pescara, ma bisogna vedere come si evolve la situazione che vede nel mirino Di Carmine del Perugia ma il cui costo del cartellino è ritenuto troppo alto dal Ds del Palermo, Lupo, oppure il genoano Andrej Galabinov, 2 reti in 9 presenze in Serie A con il Genoa quest’anno mentre 12 reti lo scorso anno con il Novara in serie B.
Ed è proprio lui a chiedere di essere ceduto, Carlos Embalo.
A confermarlo è l’agente del giocatore, Giuseppe Accardi: “Andrà via, abbiamo ricevuto delle richieste importanti e abbiamo chiesto alla società di andare via per trovare maggiore continuità”.

“Non c’è nessun problema con l’allenatore o la società, semplicemente Carlos non ha trovato lo spazio che speravamo. Inoltre, l’utilizzo del 3 – 5 – 2 ci ha dato l’input in più per chiedere la cessione – spiega l’agente dell’esterno -. La società più volte ha detto che Embalo non è sul mercato, ma Lupo e Tedino hanno capito la situazione e vogliono assecondarci”.

Per il momento sarà ceduto in prestito, per il futuro chissà. Magari la società deciderà di venderlo per fare plusvalenza”.

Potrebbe partire anche Monachello , autore di uno dei gol con la Ternana, trovando la giusta sostituzione.Il giocatore agrigentino sta valutando le varie opportunità con i suoi agenti e sembra gradire la destinazione Ascoli, con la quale ci sono contatti in corso.

Magari potrebbe arrivare qualche altra bella sorpresa dall’estero visto che per fare un esempio la colonia dei polacchi ci ha regalato dei campioni che non potranno che fare sempre meglio e bene come Szyminski, Dawidowicz e Murawski che si sono aggiunti al difensore Cionek già in forza nel Palermo e che ha agevolato il loro inserimento in squadra ed il loro ambientamento.

Per la fascia al Palermo è arrivata l’offerta del cartellino di Diego Contento, esterno di sinistra, cresciuto nel Bayern Monaco e attualmente tesserato per il Bordeaux, mentre per la fascia destra si parla di Fiamozzi del Bari.

Di seguito le dichiarazione del direttore sportivo, Fabio Lupo, al canale ufficiale della Società di Via del Fante.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.