21 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.50
Palermo

A conclusione della manifestazione "Fieravecchia"

“Palermu ammucciatu”, per l’Epifania reading di Alberto Samonà sul Genio

2 Gennaio 2019

Si intitola “Palermu ammucciatu” ed è un reading di Alberto Samonà, dedicato al Genio di Palermo, con l’accompagnamento musicale di Emanuele Bruno, in programma domenica 6 gennaio, alle 18 nei locali di Spazio Arèa, in piazza Rivoluzione (ingresso da via Schiavuzzo 65).

Una lettura teatralizzata, che si svolgerà in occasione della giornata di chiusura di “Fieravecchia”, la manifestazione artistica organizzata dall’associazione Arèa dal nome della fiera che si svolgeva, fin da tempi antichissimi, nell’omonima area palermitana, limitrofa ai Lattarini, abitata da mercanti d’arme, di tele di alona, iuta, e canapa.

Alberto Samonà

“Palermu ammucciatu”, breve testo scritto dallo stesso Samonà, è l’occasione per narrare il Genio, nume tutelare della città, ma spesso nascosto agli occhi di tutti, sconosciuto, nonostante nel capoluogo siciliano vi siano molteplici statue e dipinti, realizzati nei secoli per rendergli onore. Il Genio, protettore pagano di Palermo, giovane e vecchio al tempo stesso, è un simbolo di Palermo, anzi egli stesso si chiama Palermo ed carico di riferimenti tradizionali ed esoterici, ma anche sociali e politici. Nei secoli ha rappresentato il Senato, ma anche il Popolo, i singoli e le comunità che vissero nei mandamenti civici.

Oggi viene dato per scontato, qualcuno ne celebra la figura, ma il suo significato è dimenticato, come nascosto, ammucciato, appunto. Egli però resta immobile a sovrintendere quartieri e genti di Palermo, a guardare con sguardo impassibile ma mai assente ciò che avviene nella città e ciò che combinano i suoi figli. L’ingresso è libero.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Rimembranze in un caldo giorno di luglio

Quando in giornate come queste si perdono o si commemorano personaggi di grande spessore personalmente non mi sento solo per la loro assenza, ma mi sento solo per la mancanza all’orizzonte di personaggi con potenzialità tali da eguagliarne lo spessore.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.