14 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.15
Palermo

A conclusione della manifestazione "Fieravecchia"

“Palermu ammucciatu”, per l’Epifania reading di Alberto Samonà sul Genio

2 Gennaio 2019

Si intitola “Palermu ammucciatu” ed è un reading di Alberto Samonà, dedicato al Genio di Palermo, con l’accompagnamento musicale di Emanuele Bruno, in programma domenica 6 gennaio, alle 18 nei locali di Spazio Arèa, in piazza Rivoluzione (ingresso da via Schiavuzzo 65).

Una lettura teatralizzata, che si svolgerà in occasione della giornata di chiusura di “Fieravecchia”, la manifestazione artistica organizzata dall’associazione Arèa dal nome della fiera che si svolgeva, fin da tempi antichissimi, nell’omonima area palermitana, limitrofa ai Lattarini, abitata da mercanti d’arme, di tele di alona, iuta, e canapa.

Alberto Samonà

“Palermu ammucciatu”, breve testo scritto dallo stesso Samonà, è l’occasione per narrare il Genio, nume tutelare della città, ma spesso nascosto agli occhi di tutti, sconosciuto, nonostante nel capoluogo siciliano vi siano molteplici statue e dipinti, realizzati nei secoli per rendergli onore. Il Genio, protettore pagano di Palermo, giovane e vecchio al tempo stesso, è un simbolo di Palermo, anzi egli stesso si chiama Palermo ed carico di riferimenti tradizionali ed esoterici, ma anche sociali e politici. Nei secoli ha rappresentato il Senato, ma anche il Popolo, i singoli e le comunità che vissero nei mandamenti civici.

Oggi viene dato per scontato, qualcuno ne celebra la figura, ma il suo significato è dimenticato, come nascosto, ammucciato, appunto. Egli però resta immobile a sovrintendere quartieri e genti di Palermo, a guardare con sguardo impassibile ma mai assente ciò che avviene nella città e ciò che combinano i suoi figli. L’ingresso è libero.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.