Pamela Villoresi a ilSicilia.it: "Voglio fare di Palermo la città del Teatro" | Video intervista :ilSicilia.it
Palermo

al via la stagione estiva del Teatro Biondo

Pamela Villoresi a ilSicilia.it: “Voglio fare di Palermo la città del Teatro” | Video intervista

18 Luglio 2019

Guarda la video intervista in alto

È in carica dal mese di aprile la direttrice del Teatro Biondo di Palermo, Pamela Villoresi, ed ha già messo in cantiere una serie di progetti che mirano al coinvolgimento della città tutta.

L’obiettivo, come sottolinea la Villoresi nella video intervista, è quello di raggiungere il maggior numero di spettatori uscendo dalla sede istituzionale del Biondo e accendendo i riflettori in luoghi “altri” dal teatro istituzionale, anche approntati ad hoc per le rappresentazioni.

Pamela Villoresi

In attesa dell’avvio della nuova stagione teatrale, “Traghetti” che partirà ad ottobre, mentre è al via la stagione estiva “Vocazioni“, da venerdì 19 alle 20.45 nel Chiostro di Sant’Antonino (corso Tukory angolo via Oreto) con lo spettacolo “In mio onore” di Elisa Parrinello, dedicato alla memoria di Paolo Borsellino, tanti saranno gli appuntamenti “extra stagionali“.

A cominciare da “Biondaccio“, ad esempio, iniziativa che sposterà il Biondo nel quartiere Brancaccio per “guarire con l’arte” il terreno confiscato alla mafia che, da ottobre, verrà destinato alla costruzione di un asilo nido; così come “Biondoantico“, un breve programma di tre appuntamenti mensili in altrettanti siti archeologi: il teatro antico di Tindari, il Castello a Mare di Palermo e, ultima tappa, Agrigento. E poi ancora, in incubazione, altri progetti da “Biond’anchio” ai “Biondini“.

Voglio portare il teatro a chi non lo conosce o a chi non può raggiungerlo per diversi motivi – conclude la direttrice – Credo sia il compito degli operatori del settore divulgare il più possibile le attività culturali, facendo rete con le altre istituzioni e in sinergia con il territorio locale“.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.