Pantelleria, Scilla: "Riaperta la Condotta agraria per assistenza e consulenza" CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Trapani

IL FATTO

Pantelleria, Scilla: “Riaperta la Condotta agraria per assistenza e consulenza” CLICCA PER IL VIDEO

di
1 Agosto 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Riaperta da oggi la Condotta agraria di Pantelleria, ovvero il servizio di front-office che si occuperà del ricevimento delle istanze e della documentazione inerente le attività riconducibili al dipartimento regionale dell’Agricoltura. Lo sportello sarà operativo negli uffici del Parco nazionale di Pantelleria e curerà, qualora necessario, l’incameramento e l’invio in forma elettronica delle istanze e dei documenti all’Ispettorato.

«La condotta rappresenta l’interfaccia tra amministrazione e agricoltori nell’isola – dichiara l’assessore regionale all’Agricoltura, Toni Scilla, presente in occasione della riapertura – oltre che essere un valido ed essenziale servizio di assistenza e di consulenza. Aprire la Condotta agraria significa testimoniare vicinanza al mondo che lavora e che produce. Il governo Musumeci ha puntato strategicamente in questi anni a valorizzare l’agricoltura e le sue eccellenze agroalimentari e Pantelleria con le sue produzioni autoctone, dalle uve ai capperi, va accompagnata e sostenuta per meglio consolidare la sua brand identity e intercettare così i mercati internazionali».

«Riaffermiamo la grande sinergia con la Regione – aggiunge Salvatore Gabriele, presidente Parco Nazionale di Pantelleria – un buon viatico per affermare il principio che le competenze, i saperi e le conoscenze devono essere messe a disposizione dei produttori del nostro territorio. Questo permetterà a quest’isola di tornare a crescere».

La riapertura dello sportello della Condotta è frutto di una serie di accordi siglati nei mesi scorsi fra l’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea della Regione Siciliana, il Parco Nazionale dell’isola di Pantelleria e il Consorzio Pantelleria Doc. In base agli accordi, infatti, il Parco prende in carico il servizio di front-office della Condotta agraria dell’isola, mentre il dipartimento regionale dell’Agricoltura continuerà ad occuparsi dei servizi necessari ma non delegabili, come la gestione delle attività dello sportello vitivinicolo (da remoto), le pratiche di finanziamenti del Psr, dell’Ocm Vino (ristrutturazione e reimpianti) e le misure connesse, nonché le visite ispettive. I funzionari della Regione, che periodicamente andranno a Pantelleria, potranno contare sul supporto logistico del Parco.

Con il dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale sono stati siglati altri due accordi di collaborazione con l’ente Parco: il primo permetterà all’ente Parco di utilizzare il Museo vulcanologico per realizzare il Centro visita del Parco, mentre il secondo riguarda un importate progetto di tutela, conservazione e valorizzazione della razza dell’asino pantesco.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro