Papatheu: "Accordo con Tunisia sui migranti ennesima presa in giro ai siciliani" :ilSicilia.it

la parlamentare di FI attacca il governo

Papatheu: “Accordo con Tunisia sui migranti ennesima presa in giro ai siciliani”

di
18 Agosto 2020

“La missione in Tunisia dei ministri Di Maio e Lamorgese è una presa in giro ai siciliani che assistono stanchi e sconcertati ai continui sbarchi di migranti e a una gestione fallimentare dei centri di accoglienza”. Lo afferma la parlamentare siciliana di Forza Italia, Urania Papatheu.

“Ci rassicurano che i “migranti irregolari saranno rimpatriati” e che “verrà rafforzata la lotta ai trafficanti”. Promesse da marinaio a cui non crede nessuno e meno che mai i siciliani che subiscono ogni giorno l’arrivo incontrastato di barconi con i migranti poi portati nei centri di accoglienza, da cui scappano per diventare manovalanza di mafie e caporalati. Lampedusa scoppia, a Messina continuano le fughe e il governo Conte che fa? Gira alla Tunisia 11 milioni per controlli delle sue frontiere marittime, che nessuno si impegnerà a far rispettare”.

“Al danno si aggiunge la beffa, la Tunisia ringrazia e già sappiamo che nulla cambierà, nessuno verrà fermato né rimpatriato dalle sinistre che vogliono far diventare la Sicilia un campo profughi, creando qui anche gravi rischi sanitari. “Allerteranno l’Italia” quando le imbarcazioni saranno in mare in modo da bloccarle in acque tunisine: se lo dicono Di Maio e Lamorgese possiamo fidarci ed essere certi che avverrà l’esatto contrario”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin