Papatheu: "Governo spettatore delle liti tra scienziati. Così la fase 3 sarà l'anno zero" :ilSicilia.it

critiche sulla gestione dell'emergenza

Papatheu: “Governo spettatore delle liti tra scienziati. Così la fase 3 sarà l’anno zero”

di
1 Giugno 2020

“Ancora una volta il governo dei 450 esperti si nasconde su Covid-19, non ha il coraggio di orientare la ripartenza e lascia i cittadini nel caos. In un momento in cui l’Italia ha bisogno di affrontare con determinazione la crisi, i contrasti tra esperti e ricercatori prestati ai salotti tv, che sostengono il virus sia scomparso o che ci sia ancora, rischiano di acuire l’incertezza che già regna sovrana”. Lo afferma la parlamentare siciliana di Forza Italia, Urania Papatheu.

“Dovremmo essere ormai nella fase 3 ma sembra l’anno zero e non è colpa della comunità scientifica – afferma la senatrice Papatheu -. Si rischia di generare altra confusione in un Paese che non deve abbassare la guardia contro la pandemia ma necessita di uno slancio di fiducia e non può restare ostaggio della paura. Il Governo sempre solerte nell’organizzare il confessionale stampa del premier conferma le sue gravi lacune nella comunicazione dell’emergenza. Pd e M5S scaricano tutte le responsabilità sulla scienza, sino a farla apparire divisa e litigiosa”.

“Ben vengano le disamine di virologi, epidemiologi e immunologi, ma chi governa non può gestire l’emergenza dalle retrovie per poi riapparire solo a convenienza, demandando ad altri il ruolo guida in una pandemia, anziché garantire ai cittadini l’unico antidoto contro il terrore: informazioni chiare, trasparenti, verificate e di pubblica utilità. In attesa del vaccino contro Covid-19, l’Italia ha bisogno con urgenza di altri due anticorpi: quello sull’infodemia per tornare a vivere e quello contro l’inadeguatezza del governo Conte per rilanciare economia, imprese e lavoro”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin