20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.27

L'appello della senatrice di FI

Papatheu: “Siciliani al Parlamento Europeo facciano valere i diritti del Sud”

2 Luglio 2019

“L’insediamento dell’Europarlamento è l’inizio di una legislatura che sarà fondamentale per il futuro dell’Italia, del Sud e della Sicilia. A tutti gli europarlamentari siciliani ora chiediamo di far valere i diritti del Sud”. Lo afferma in una nota Urania Papatheu, senatrice siciliana di Forza Italia.

Urania Papatheu
Urania Papatheu

“Rivolgo un pensiero e un augurio, in particolare, ai colleghi siciliani di Forza Italia, a partire dal collega Giuseppe Milazzo, che, al pari di tutti gli altri, avranno l’onore e l’onere di rappresentarci in Europa. Mai come stavolta sarà necessaria una forte determinazione e che tutti gli europarlamentari siciliani e del Sud sappiano lottare per affermare i giusti diritti e le legittime aspettative del nostro territorio in un’Europa che negli ultimi anni in troppe occasioni ci ha penalizzato e mortificato”.

“I siciliani che saranno a Strasburgo – conclude Papatheu – dovranno dare voce al disagio di milioni di nostri conterranei, illusi da un Governo italiano che si è limitato alla presa in giro del Reddito di Cittadinanza senza proporre nessun provvedimento di rilancio e crescita dell’economia, e delusi da un’Europa dove in questi anni – dopo i Governi Berlusconi – l’Italia ha perso credibilità e autorevolezza. Siamo ad un bivio, vogliamo una nuova Europa dove la Sicilia e il Sud siano protagonisti”.

 

LEGGI ANCHE:

Europee, ecco tutti gli eletti in Sicilia | FOTO

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.