Parco Cassarà, Orlando trova i soldi per i carotaggi. E Ferrandelli plaude :ilSicilia.it
Palermo

Prelievo dal fondo di riserva

Parco Cassarà, Orlando trova i soldi per i carotaggi. E Ferrandelli plaude

di
22 Dicembre 2017

PALERMO. Dopo la riunione tecnica col consiglio della IV Circoscrizione di tre giorni fa, la Giunta Comunale oggi ha deliberato il prelievo dal fondo di riserva 2018 di una somma pari a circa 160 mila euro da destinare all’affidamento dei lavori di caratterizzazione ambientale del Parco Cassarà – area verde. “Si tratta di un passo fondamentale – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – per l’avvio del bando pubblico per l’affidamento dei lavori di recupero del Parco Cassarà che cosi potrà tornare fruibile alla cittadinanza”.

“Stamattina l’Amministrazione ha effettuato il prelievo dal fondo di riserva dei 160.000 € necessari per effettuare i carotaggi. L’assessore Marino – scrive Ferrandelli su Facebook – ha mantenuto l’impegno preso durante la riunione al parco convocata dalla IV Circoscrizione e successiva all’ispezione dei luoghi ed all’interrogazione del movimento dei Coraggiosi. Spingeremo adesso affinché entro i primi giorni di gennaio venga pubblicata la gara per l’affidamento dei lavori di analisi del sottosuolo. Solo a conclusione delle analisi, infatti, sapremo se il parco potrà essere consegnato alla città in tempi brevi o se in caso di inquinamento del sottosuolo necessiterà una operazione imponente di bonifica. Di certo tutto il tempo perso negli anni passati e fino ad oggi non ha giovato. Oggi, però, si è scritta una pagina di buona politica in cui un’opposizione costruttiva ed attenta ed una parte dell’Amministrazione seria hanno compiuto un primo passo. Restiamo vigili ed attenti”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.