Parco Cassarà, si insegue il "miraggio" della riapertura. E Orlando attacca Cammarata :ilSicilia.it
Palermo

Il Comune: "Entro febbraio il bando per lo smaltimento dell'amianto"

Parco Cassarà, si insegue il “miraggio” della riapertura. E Orlando attacca Cammarata…

di
27 Gennaio 2017

Sono trascorsi quasi 3 anni dalla chiusura del più grande polmone verde urbano di Palermo: era il 16 aprile 2014 quando “esplose” la “bomba ambientale” del Parco Cassarà, sequestrato dalla procura dopo l’inchiesta di Stefania Petyx per Striscia la Notizia. Scorie industriali e amianto nascosti sottoterra vennero alla luce. Da qui l’esigenza di chiudere il Parco al pubblico.

striscia-parco-cassara-petyx

Da allora poco o nulla è stato fatto per riaprirlo, anche a causa delle difficili operazioni di bonifica e smaltimento dei rifiuti speciali sepolti. Proprio oggi però, il Comune è tornato sulla vicenda, annunciando l’imminente pubblicazione di un bando per la rimozione dell’amianto. «Entro il mese di febbraio – si legge nella nota di Palazzo delle Aquile – sarà indetta la gara per la caratterizzazione dei rifiuti pericolosi nell’area del Parco Cassarà che renderà possibile la pianificazione degli interventi di rimozione e bonifica nelle 3 aree sottoposte a sequestro dalla magistratura e, quindi, la progressiva riapertura alla fruizione pubblica in condizioni di sicurezza e salubrità. Allo steso tempo, gli uffici dell’Amministrazione hanno richiesto all’autorità giudiziaria l’autorizzazione all’accesso nella “zona rossa” perché si possa da subito procedere alla rimozione dell’amianto visibile senza attendere la fine delle procedure di caratterizzazione. Questi lavori saranno svolti con fondi dell’amministrazione comunale».

orlando-vs-cammarataNon manca poi la stoccata del sindaco Leoluca Orlando all’ex primo cittadino Diego Cammarata: «Come si vede ha detto Orlando – l’impegno dell’Amministrazione comunale per la riapertura progressiva del Parco è massimo e costante. Ciò risolverà una vicenda vergognosa, simbolo della precedente “dis-amministrazione” e che ha trasformato quello che poteva essere un fiore all’occhiello della città in un potenziale pericolo per la salute dei cittadini».

 

Era di pochi giorni fa la protesta sui social in merito alla gestione del Parco.

 

Che siano servite le lamentele? O è solo campagna elettorale? Staremo a vedere…

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.