Parco dei Monti e Borghi Peloritani: aderisce anche Taormina :ilSicilia.it
Messina

la sede nel Palazzo "De Maria" a Basicò

Parco dei Monti e Borghi Peloritani: aderisce anche Taormina

di
24 Gennaio 2022

Il Comune di Taormina ha deciso di aderire al Comitato di proposta del Parco naturalistico regionale dei Monti e Borghi Peloritani. La Giunta comunale del sindaco Mario Bolognari, nel dare il via libera ad entrare in questo progetto, ha indicato il vicesindaco Enzo Scibilia come rappresentante dell’ente nel comitato proponente di questo costituendo contesto che dovrebbe avere come sede il Palazzo Baronale “De Maria” a Basicò.  Stando alle valutazioni fatte dalla casa municipale taorminese questo nuovo parco “aiuterebbe ad incrementare e diversificare i flussi turistici e potrebbe far aumentare la commercializzazione dei beni materiali ed in primo luogo dei prodotti agricoli tipici di qualità e dell’artigianato storico”.

Si punta sulle sinergie con gli altri comuni della provincia e più in generale dell’isola per cercare di affrontare in modo più competitivo le complesse sfide che caratterizzeranno il dopo-pandemia anche per la capitale del turismo siciliano, in una nuova fase da affrontare puntando sul fare rete e sul concetto di “filiera” turistica e produttiva. Nel caso specifico si prospetta una stretta collaborazione tra comuni e imprese, e quindi tra il pubblico ed il privato.

Taormina fa parte dell’area territoriale dei “Monti Peloritani” lungo la linea naturale che li distinguono sia dai Monti Nebrodi che dalla Valle Alcantara e adesso ha inteso “sposare” un progetto che attraverso questo Parco vedrebbe prendere forma un ulteriore volano per potenziare in modo alternativo e sostenibile il territorio in un’ottica di offerta integrata.

“Si potrebbe avere un beneficio – spiega Bolognari – come una più lunga permanenza, e quindi il prolungamento della presenza in zona, dei turisti, attraverso l’offerta di nuove occasioni di “esperienza”, che potrebbero valorizzare le risorse locali, le attività imprenditoriali, agricole ed extra-agricole.

“Il Comune di Taormina pertanto condivide e sposa in pieno – rende noto la Giunta di Taormina – l’azione di realizzazione del Parco Regionale Naturalistico dei Monti e Borghi Peloritani”. Da qui il placet alle azioni proposte dal Gal tirrenico per avviare il percorso istitutivo, e l’autorizzazione data dall’esecutivo taorminese a sottoscrivere l’adesione a questa proposta.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.