Parco dell'Etna: lotta alle micro-discariche nelle aree protette | FOTO :ilSicilia.it
Catania

bonifica in sinergia con il Comune di Trecastagni

Parco dell’Etna: lotta alle micro-discariche nelle aree protette | FOTO

di
16 Gennaio 2021

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

Prosegue a pieno ritmo e con risultati encomiabili la pulizia delle aree boschive nel territorio del Parco dell’Etna. L’Amministrazione Comunale di Trecastagni guidata dal sindaco Giuseppe Messina continua così a dimostrare concreto impegno nella lotta alle micro-discariche disseminate nell’area protetta.

Dopo la recente giornata ecologica che ha visto il coinvolgimento di decine e decine di volontari, l’Amministrazione ha inteso dare seguito e ulteriore vigore al programma di interventi che ha l’intento di contrasto all’inciviltà e di tutela dell’ambiente dalla mano irresponsabile di chi, invece, dimostra troppo spesso di non avere a cuore l’ambiente.

Si è in questo modo posto in atto un lodevole ed incisivo lavoro di squadra che ha impegnato la casa municipale ed il Parco, dal sindaco Messina, all’assessore all’ambiente Rosario Di Stefano, il vicesindaco Edmondo Pappalardo e tutta la squadra di Giunta e i vertici del parco sovrintesi dal presidente Carlo Caputo.

Si punta, insomma, alla salvaguardia di una vasta area di alto valore ambientale e strategico per la Sicilia come il Parco dell’Etna, che a suo tempo è stato il primo ad essere istituito tra i Parchi siciliani nel 1987.

Un patrimonio che si intende tutelare e all’interno del quale ricadono circa 59000 ettari nel contesto di un ambiente naturale unico e di uno straordinario paesaggio che circonda il vulcano attivo più alto d’Europa.

Il Parco guidato dal presidente Caputo, d’intesa con i comuni nei quali ricade il perimetro dell’ente, vuole promuovere un’azione programmatica ed operativa sinergicamente volta allo sviluppo ecocompatibile del territorio e delle comunità locali, in un’ottica di valorizzazione di un “pezzo” importante di Sicilia.

Purtroppo in diverse occasioni tra i suoi boschi, si insinua la mano di alcuni soggetti che sporcano l’habitat e per questo si sta cercando di imprimere una stretta su chi compie questa azioni.

Per questo si stanno intensificando le attività dedite alla salvaguardia dei boschi ma anche dei sentieri, degli irripetibili panorami, in un contesto nel quale regna la bellezza della natura e sono poi protagonista i prodotti tipici, i centri storici dei suoi comuni, il Parco è in ogni stagione dell’anno un accattivante invito per i viaggiatori e gli amanti della natura,

Ricadono nel territorio del Parco, ricordiamo, 20 comuni (Adrano, Belpasso, Biancavilla, Bronte, Castiglione di Sicilia, Giarre, Linguaglossa, Maletto, Mascali, Milo, Nicolosi, Pedara, Piedimonte Etneo, Ragalna, Randazzo, Santa Maria di Licodia, Sant’Alfio, Trecastagni, Viagrande, Zafferana Etnea), con una popolazione di circa 250 mila abitanti.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin