Parco Uditore, Armao: "Il Comune rimuova i cartelloni che ostruiscono il verde" :ilSicilia.it
Palermo

Il vicepresidente della Regione sollecita un intervento

Parco Uditore, Armao: “Il Comune rimuova i cartelloni che ostruiscono il verde”

di
22 Ottobre 2018

 “In nessun’altra parte del mondo ci sono cartelloni che ostruiscono il verde– ha sottolineato -. Chiediamo al Comune di intervenire per mettere fine a questo scempio. Abbiamo gemellato sei anni fa questo Parco con il Saint James, il Parco più importante di Londra e non possiamo presentarci con quattro cartelloni pubblicitari che coprono il verde”. Così il vicepresidente della Regione e assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, che ha partecipato al 6° anniversario dell’apertura del Parco Uditore a Palermo.

Il secondo impegno del vicepresidente è l’illuminazione: “Non è possibile che questo parco rimanga al buio – ha detto -. Ho preso l’impegno con ingegnere D’Urso, che curerà l’intervento per parte delle palazzine e per il resto chiederò – insieme con il presidente Musumeci, attento al destino di questo luogo così  importante –all’Enel di destinare al Parco una piccola parte degli oltre 500 milioni di euro con cui farà grandi investimenti in Sicilia nei prossimi tre anni”.

“È stato molto emozionante vedere questa coreografia di vita, di giovani, anziani, coppie, famiglie a godere di questo spazio che dieci anni fa era chiuso e inibito ai siciliani e ai palermitani. Oggi, invece, è un patrimonio della città e della Sicilia, è un parco che ha fatto balzare Palermo avanti nelle graduatorie delle città con più verde, è una realtà partecipata”.

Un progetto voluto dallo stesso assessore nel 2012, quando nella sede dell’Istituto italiano di Cultura a Londra firmò un’intesa con ilSt. James’s Park, il più antico e prestigioso parco dell’areaurbana londinese.

“Ringrazio per questo i professori Manfredi Leone e Giuseppe Barbera, con i quali abbiamo aperto questo luogo – ha aggiunto Armao -. Ringrazio i ragazzi dell’associazione Parco Uditore, che sono protagonisti di un modo nuovo di gestire la cosa pubblica, i cittadini che si fannocarico consapevolmente del destino della propria terra e i tanti volontari che lavorano qui, che puliscono e sistemano i viali, curando il verde, che altrimenti sarebbe incolto”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro