Parlamentarie M5S: via libera a listino Conte. Mistero su esito autocandidature collegi plurinominali :ilSicilia.it

l'esito

Parlamentarie M5S: via libera a listino Conte. Mistero su esito autocandidature collegi plurinominali

di
17 Agosto 2022

Hanno risposto Sì in 43.282 iscritti, pari all’86,54% dei voti espressi. Contrari in 6.732 pari all’13,46% dei voti espressi. Questo l’esito del voto delle parlamentarie che ha approvato la rosa di 17 nomi proposta dal presidente del Movimento Cinque Stelle.

Le operazioni di voto si sono concluse nella serata di ieri. Per conoscere l’esito delle votazioni delle proposte di autocandidatura relative ai collegi plurinominali nelle circoscrizioni di Camera e Senato, si dovrà attendere qualche giorno.

Lo si legge alla fine di un messaggio comparso sul sito del Movimento.

“Alle 22.00 di oggi 16 agosto 2022 si sono concluse le operazioni di votazione degli iscritti delle proposte di autocandidatura per le elezioni politiche del 25 settembre 2022. Aventi diritto al voto: 133.664. Hanno votato: 50.014”, si legge sul sito. Al quesito: “Approvi la proposta del Presidente Conte di inserire, con criterio di priorità, nelle liste di candidati in uno o più collegi plurinominali i nominativi di cui al seguente elenco? Chiara Appendino, Federico Cafiero de Raho, Maria Domenica Castellone, Alfonso Colucci, Sergio Costa, Livio De Santoli, Barbara Floridia, Michele Gubitosa, Ettore Antonio Licheri, Stefano Patuanelli, Riccardo Ricciardi, Roberto Scarpinato, Francesco Silvestri, Alessandra Todde, Mario Turco hanno risposto SI in 43.282 pari all’86,54% dei voti espressi. Hanno risposto No in 6.732 pari all’13,46% dei voti espressi”.

L’esito delle votazioni delle proposte di autocandidatura relative ai collegi plurinominali nelle circoscrizioni di Camera e Senato sarà reso noto nei prossimi giorni. “Alle parlamentarie per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre hanno partecipato 50.014 persone: il dato più alto di sempre”, hanno reso noto fonti del M5S.

Nel listino di Giuseppe Conte, compare anche l’ex magistrato Roberto Scarpinato tra le personalità con più esperienza più nelle indagini su Cosa nostra, sui suoi legami con il mondo della finanza, con la politica, la massoneria e l’eversione nera. Nato a Caltanissetta ma ormai residente a Palermo da decenni, Scarpinato ha iniziato a fare il magistrato ai tempi del pool antimafia con Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

Tra le tante curiosità di questa campagna elettorale, la “sfida” politica con Antonio Ingroia che il 25 settembre correrà con Italia sovrana e popolare, il movimento che vede schierati, tra gli altri, il comunista Marco Rizzo e la 95enne Gina Lollobrigida, assistita proprio dall’avvocato Ingroia. Due simboli, due ex magistrati, due liste diverse. Vedremo se e chi la spunterà.

Resta da capire invece chi saranno gli altri candidati. In particolare, quale sarà la sorte delle 160 autocandidature per la Camera e il Senato della Sicilia.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv