Pasquetta e maltempo in Sicilia, danni a Palermo per il forte vento | ilSicilia.it :ilSicilia.it

voli cancellati a pantelleria e stop ai traghetti per ustica

Pasquetta e maltempo in Sicilia, danni a Palermo per il forte vento

22 Aprile 2019

Disagi in tutta la Sicilia per i venti di burrasca che si sono abbattuti sull’Isola anche nel giorno di Pasqua e che non accennano a diminuire nemmeno oggi, in occasione della Pasquetta. Il forte vento di scirocco sta provocando numerosi disagi in Sicilia e in particolare a Palermo dove si registrano numerosi interventi dei vigili del fuoco.

In particolare a causa di alberi che sono stati abbattuti dalla forza delle raffiche danneggiando auto in sosta. In contrada Inserra, nei pressi dell’ospedale Cervello, i pompieri hanno spento un incendio prima che potesse propagarsi a causa del vento. In via dell’Orda Minore i pompieri hanno lavorato in un palazzo per mettere in sicurezza una veranda che rischiava di essere spazzata via. Diverse tettoie sono ‘volate’ via. Paura per una lamiera precipitata in strada in via Alloro. Molte le vetture danneggiate colpite da coperture e calcinacci e alberi sono stati sradicati in città e provincia. Il Traffico nell’aeroporto “Falcone-Borselino” del capoluogo al momento è regolare.

Problemi invece nello scalo di Pantelleria dove sono già stati cancellati due voli. A causa del vento di scirocco sono interrotti anche i collegamenti marittimi con l’isola di Ustica; sia l’aliscafo che il traghetto al momento sono rimasti ormeggiati in banchina.

Il forte vento di scirocco, che ha raggiunto i 60 chilometri l’ora, e il mare molto mosso, che ha toccato forza sette, tiene bloccati nel porto di Milazzo aliscafi e traghetti diretti alle Eolie. A causa delle avverse condizioni meteo le isole minori dell’arcipelago sono prive di collegamenti marittimi da due giorni. Le violente mareggiate hanno causato nuovi danni alle strutture portuali. Colpiti dai marosi i primi pontili galleggianti di Marina Lunga, alcuni dei quali sono stati danneggiati. Disagi nel porto rifugio di Pignataro dove alcuni natanti hanno rotto le cime.

Circolazione ferroviaria sospesa in più punti, per il maltempo sulla linea Messina-Palermo. In particolare nel Messinese, dalle 6.50 è interrotto il tratto fra Caronia e Santo Stefano di Camastra per la presenza di un albero sui binari. Sospesa la circolazione anche fra Barcellona e Patti, sia sulla linea ‘lenta’ che su quella ‘veloce’, per guasti all’alimentazione elettrica dei treni causati dal forte vento e per la presenza di un telone sui fili fra le stazioni di Oliveri-Tindari e Novara-Montalbano-Furnari. Tecnici di Rete ferroviaria italiana, del gruppo Fs italiane, con un carrello, stanno effettuando una ricognizione della linea per la verifica dell’alimentazione elettrica.

Trenitalia ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Barcellona e Palermo e tra Cefalù e Messina.

LEGGI ANCHE:

Vento forte a Palermo, cede una lamiera in via Alloro e precipita in strada | LE FOTO

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.