Pass a Taormina: via alla "sforbiciata" con i permessi turistici :ilSicilia.it
Messina

mossa del Comune in vista delle Ztl

Pass a Taormina: via alla “sforbiciata” con i permessi turistici

di
18 Gennaio 2022

L’attesa “sforbiciata” dei pass a Taormina potrebbe presto diventare realtà ed un primo segnale in questa direzione sta per arrivare dal Palazzo dei Giurati con la volontà anticipata dall’assessore alla Viabilità, Graziella Longo, di richiedere che vengano intanto ritirati, intanto i pass turistici. Si tratta di permessi assegnati per lo più per l’utenza delle strutture ricettive che operano nel territorio cittadino.

Ciò avverrebbe per iniziare a fare chiarezza in un contesto dove a Taormina ormai il numero dei pass in circolazione è persino superiore al numero dei residenti. Così, dopo il ritiro dei pass turistici, l’assessore ipotizza che si possano prevedere eventualmente in una fase successiva delle “forme nuove più corrette e più controllabili di riconcessione” di questa tipologia di autorizzazioni.

Al momento, stando ad una stima di qualche tempo fa, a Taormina sarebbero stati resi disponibili negli anni circa 13 mila pass, a vario titolo, e di fatto questo dato è superiore anche al numero di abitanti della cittadina turistica, che è di 11 mila residenti di cui una parte per altro stagionali (con i possessori di seconde case che raggiungono la Perla dello Ionio soltanto in alcuni momenti dell’anno, in particolare in estate). La necessità è quella di iniziare a mettere mano nella direzione di una stretta che non può più essere rinviata anche alla luce della volontà da parte dell’Amministrazione di far scattare per questa estate le Zone al Traffico Limitato con accesso da consentire in centro storico soltanto ai residenti e agli autorizzati.

L’obiettivo (o forse è meglio dire il “sogno proibito”) è quello di tagliare il numero di pass attivi e abbatterlo sino ad una quota complessiva di circa 7 mila ma la missione appare complicata. Negli anni sono stati persino concessi, in passato, dei pass a tempo che in linea teorica avevano un carattere di provvisorietà e di validità circoscritta ad un breve periodo ma che poi sono rimasti nella disponibilità di chi li ha avuti e ha continuato ad utilizzarli.

Il Comando di Polizia locale, nel frattempo, ha previsto l’integrazione del sistema informatico di rilevazione degli accertamenti e delle violazioni al Codice della Strade e ciò per consentire ai pochi agenti rimasti in servizio di effettuare un collegamento al database dei pass, a partire da quelli creati e quindi rilasciati dal 2018 in poi a Taormina. In tal modo il tablet in uso agli operatori della Polizia locale sarà in grado informare in tempo reale l’agente accertatore se il veicolo abbia titolo a sostare a Taormina e se pertanto il mezzo sia dotato o no di relativa autorizzazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.