Passante di Palermo, dopo 9 anni si sblocca l'appalto: assegnati i lavori per Vicolo Bernava :ilSicilia.it
Palermo

verso la svolta

Passante di Palermo, dopo 9 anni si sblocca l’appalto: assegnati i lavori per Vicolo Bernava

di
6 Maggio 2021

Dopo mesi di attesa (la gara doveva completarsi a gennaio 2021) Rete Ferroviaria Italiana ha consegnato i lavori di completamento degli ultimi 58 metri di scavo della galleria del Passante Ferroviario di Palermo, sotto vicolo Bernava.

RFI ha assegnato l’appalto al raggruppamento temporaneo “Europea 92 S.p.A./Cipa S.p.A.” che dovrà ultimare lo scavo della galleria Lolli – Giustizia, bloccata da quasi 9 anni a causa di un “imprevisto geologico”.

L’intervento prevede appunto il completamento degli ultimi 58 metri di scavo della galleria, lunga complessivamente circa 3 km, e delle strutture portanti delle fermate Lolli (già attiva dal 2016 sul singolo binario) e Giustizia.

I lavori fanno parte del raddoppio elettrificato della tratta Palermo Centrale/Palermo Brancaccio – Punta Raisi, il Passante ferroviario che rappresenta il principale asse di collegamento tra il capoluogo e i Comuni attigui fino all’Aeroporto “Falcone e Borsellino”.

L’importo dell’appalto è di circa 18 milioni di euro, per una durata complessiva di 780 giorni. Nell’esecuzione dei lavori saranno impiegate oltre 100 maestranze, con picchi di presenza contemporanea di circa 60 unità.

Prima di questi lavori sono stati demoliti 5 edifici sovrastanti, danneggiati dagli scavi nel 2012. Al termine dello scavo è prevista la sistemazione a verde.

 

vicolo Bernava - post operam
Il progetto del giardino di Vicolo Bernava – Post demolizioni

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin