Passante Ferroviario Palermo, vertice decisivo: edili in sciopero contro lo spettro incompiuta :ilSicilia.it
Palermo

Giovedì 15 l'incontro in assessorato

Passante Ferroviario Palermo, vertice decisivo: edili in sciopero contro lo spettro incompiuta

di
13 Novembre 2018

Sciopereranno giovedì 15 novembre i lavoratori del Passante Ferroviario di Palermo. La decisione è stata presa all’unanimità stamattina, nel corso dell’assemblea svolta presso il cantiere della Sis di via Belgio.

Lo spettro incompiuta si fa sempre più concreto, dato che le Ferrovie non hanno ancora trovato un’intesa con il consorzio che dal 2008 ha in mano il mega appalto da 1,2 miliardi di euro. Nel frattempo i costi dei materiali sono lievitati, ma il prezziario è fermo a dieci anni fa. Ecco perché la Sis avrebbe deciso di gettare la spugna e recedere dall’appalto, anche per il contenzioso in essere da oltre 100 milioni di euro.

L’astensione dal lavoro degli operai avverrà quindi in coincidenza con la riunione che il 15 novembre si terrà alle ore 11 nella sede dell’assessorato regionale alle Infrastrutture di viale Leonardo da Vinci tra Rfi, Sis, le organizzazioni sindacali e l’assessore Marco Falcone.

I lavoratori terranno sotto la sede dell’assessorato un sit-in a partire dalle ore 9. L’incontro tra le parti  è stato fissato la settimana scorsa dopo che, per il forte pressing messo in atto dai  sindacati, i licenziamenti dei 216 operai che dovevano scattare in maniera graduale da fine ottobre sono stati messi in stand-by, in attesa dell’incontro di giovedì.

palermo“La proclamazione dello sciopero da parte dei lavoratori assieme alle organizzazioni  sindacali  ha l’obiettivo di accendere i riflettori sull’appalto del passante ferroviario per fare una volta per tutte  chiarezza – dichiarano i segretari di Feneal, Filca e Fillea Palermo Ignazio Baudo, Francesco Danese e Piero Ceraulo – Al tavolo chiediamo una decisione sul completamento del passante ferroviario, la nostra richiesta è che l’opera si completi nei tempi giusti, senza il bisogno di ricorrere a un nuovo appalto. Vogliamo conoscere la reale volontà  delle parti in causa sul proseguimento dei lavori”.

Per il completamento dell’opera mancano ancora da realizzare per intero quattro stazioni ferroviarie oltre allo scavo della galleria di vicolo Bernava. E il doppio binario previsto è ancora a un solo binario nella tratta dalla stazione d’Orleans alla stazione Notarbartolo.

“Riunire  tutti i soggetti intorno al tavoloaggiungono Fillea, Filca e Feneal – servirà anche a discutere dell’indirizzo  politico della Regione in merito alle infrastrutture da realizzare sul nostro territorio”.

 

LEGGI ANCHE:

Scandalo incompiute: dopo 10 anni di lavori il Passante di Palermo resterà incompleto

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin