Pastificio Vallolmo e Molinoro: il PSR sostiene la qualità 100% siciliana :ilSicilia.it
Palermo

Un caso modello della campagna PSR Sicilia

Pastificio Vallolmo e Molinoro: il PSR sostiene la qualità 100% siciliana

di
23 Dicembre 2020

 

La tradizione ultrasecolare del grano delle Madonie si fonde con l’utilizzo di tecniche all’avanguardia per la massima valorizzazione di una materia prima straordinaria e delle sue proprietà organolettiche: questa è la visione del pastificio Vallolmo. Una visione basata sul legame con il territorio e sulla qualità nutraceutica del prodotto finale che la Regione ha sostenuto attraverso i finanziamenti del PSR Sicilia.

 

 

Il Pastificio nasce nel quasi omonimo comune di Valledolmo (PA) dove i soci della “Cooperativa Nuovo Orizzonte” spinti dal desiderio di creare un prodotto di qualità legato alle radici del territorio hanno deciso di realizzare un molino semiartigianale e un impianto per la produzione di pasta.

 

 

 

Il processo di filiera parte da una semina che avviene nelle Madonie, in campi tra i 300 e 700 metri d’altezza, seguita da una scrupolosa preparazione del terreno e un’attenta scelta di grani il cui processo di crescita di adatti perfettamente alle caratteristiche dei suoli. La fase di lavorazione è seguita passo per passo dall’azienda Molinoro, tra i comuni di Valledolmo e Alia.

La produzione è portata avanti in modo semi-artigianale tramite l’utilizzo di macchinari moderni che consentono di ottenere farine di qualità organolettica elevata. Il risultato finale di questo processo si manifesta in quattro diverse linee (convenzionale, biologica, biologica integrale e Grani antichi) che si distinguono per gusto e proprietà nutritive.

 

Tommaso Miceli

Artefice del progetto aziendale del Pastificio Vallolmo è Tommaso Miceli, imprenditore che grazie fondi del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Siciliana dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, è riuscito a implementare un sistema di elevata competenza realizzando una filiera di grano siciliano al 100% dalla terra alla tavola. Una visione d’impresa che parte dal legame con la propria comunità: “Scegliere il prodotto locale – spiega Miceli – significa infatti promuovere sviluppo economico e senso di appartenenza alla Comunità. E ancora, celebrare le nostre radici culturali significa diventare ambasciatori di condivisi e corretti stili di vita mediterranei”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.