Paternò: finanziato il progetto di recupero delle Salinelle dei Cappuccini :ilSicilia.it
Catania

LO HA ANNUNCIATO IL PRESIDENTE NELLO MUSUMECI

Paternò: finanziato il progetto di recupero delle Salinelle dei Cappuccini

di
30 Novembre 2019

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha illustrato il progetto di recupero e riqualificazione dell’area approvato dal governo regionale delle Salinelle dei Cappuccini, all’interno del territorio del comune di Paternò.

Era un impegno che avevo preso un mese fa, accogliendo l’appello lanciato dai giovani paternesi di Diventerà Bellissima, e l’ho mantenuto: le Salinelle, geosito di importanza mondiale, sara’ tutelato e valorizzato“.

All’incontro erano presenti il sindaco del centro etneo Nino Naso e i vertici dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania.

Negli scorsi giorni la giunta, su proposta del presidente, ha dato il via alla stipula di una convenzione tra la Regione Siciliana, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania e il Comune di Paternò, proprietario dell’area.

nello musumeci
Nello Musumeci

Sono previste azioni di ripristino, tutela e valorizzazione dell’habitat naturale delle Salinelle dei Cappuccini di Paternò, una zona naturalistica che rappresenta l’espressione di valori paesaggistici, parte integrante del patrimonio culturale regionale. La convenzione prevede, in particolare, la bonifica, la protezione e azioni di fruizione del sito per preservare le caratteristiche geologiche e tutelare la biodiversità.

Notevole rilievo viene dato alla sensibilizzazione della popolazione locale con eventi didattici. Prevista una grande ricaduta sul territorio con creazione di posti di lavoro per la gestione del sito e incremento del turismo naturalistico.

Il progetto mette in campo l’impiego di tecnologie innovative per creare un sistema di monitoraggio integrato Smart wireless in grado di attivare allarmi, a diversi livelli, sulla base di informazioni dei sensori terrestri e satellitari installati per monitorare l’alta vulnerabilità dell’area. L’intervento complessivo e’ di quasi un milione e mezzo di euro a carico della Regione, mentre la somma di 260 mila euro e’ assicurata dall’Ingv.

Il comune di Paternò metterà a disposizione i locali. “Dopo decenni di false promesse e passerelle – aggiunge il governatore – mettiamo finalmente al sicuro una delle aree più interessanti del Sud Italia. Lo facciamo con un accordo innovativo di carattere scientifico che mette in connessione la tutela di valori paesaggistici dell’Etna e dell’edificato storico-monumentale dell’area, con l’attività di studio, monitoraggio e divulgazione educativa dell’Istituto di geofisica e vulcanologia. Una buona prassi di cooperazione tra Regione ed enti di ricerca su cui il mio governo intende puntare e investire“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti