"Patrimonio Messina Spa": nasce una società per gestire i beni di Palazzo Zanca :ilSicilia.it
Messina

iniziativa dell'Amministrazione De Luca

“Patrimonio Messina Spa”: nasce una società per gestire i beni di Palazzo Zanca

7 Ottobre 2019

E’ stata costituita oggi a Messina la società “Patrimonio Messina Spa”, sodalizio in house providing del Comune di Messina, che si occuperà della gestione, valorizzazione e dismissione del Patrimonio Immobiliare di Messina, sia ad uso residenziale e non. L’iniziativa punta ad una nuova gestione del patrimonio immobiliare di Palazzo Zanca. Presidente del Consiglio di amministrazione è Roberto Cicala, consiglieri Patrizia Russo e Domenico Guerrera. Il collegio sindacale composto da Arturo Faraone, Francesco Fiorillo, Bertino Angela e supplenti Francesco Vito ed Emanuele Bucceri. Revisore Contabile sarà Filippo Spadaro.

“La società nasce per valorizzare l’intero Patrimonio Immobiliare di Messinaafferma il sindaco Cateno De Luca -, cominciando dalla realizzazione di un inventario e completando con la gestione, la valorizzazione e la dismissione di tutti gli immobili di proprietà. E’ arrivato il momento di dire basta con gli sprechi e l’uso abusivo del nostro patrimonio immobiliare“.

Si punta, dunque, a mettere a regime i beni che fanno capo al Comune di Messina, per dare un nuovo impulso al forziere di Palazzo Zanca, attraverso molteplici iniziative che potrebbero portare alla rifunzionalizzazione di immobili di cui è titolare l’ente locale. In alcuni casi potrebbero essere attivati dei canoni di affitto in grado, sia per i fabbricati residenziali che per altri palazzi, di portare insomma un beneficio al bilancio comunale, a fronte della problematica del patrimonio che invece nel corso degli anni ha dato ben pochi vantaggi al Comune.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.