Pay Tv, scoperto giro di abbonamenti pirata in Sicilia :ilSicilia.it
Agrigento

IN PROVINCIA DI AGRIGENTO

Pay Tv, scoperto giro di abbonamenti pirata in Sicilia

10 Dicembre 2018

Carabinieri di Agrigento hanno denunciato per violazione della legge sui diritti d’autore 10 ‘furbetti‘ di abbonamenti a Pay Tv : titolati di circoli o esercizi pubblici che utilizzavano nei loro locali smart card acquistate per uso domestico per accedere alla visione delle televisioni a pagamento. In alcuni casi sono stati trovati e sequestrati decoder e smart card “pirata“.

In particolare: a Favara sono state denunciate 5 persone, tra cui il titolare di un bar ed i gestori di un circolo privato; a Sciacca il titolare ed il gestore di un bar e il proprietario di una sala scommesse; a Casteltermini il presidente ed un responsabile di un circolo privato.

Negli ultimi mesi sono state già denunciate altre 25 persone durante analoghi controlli dei carabinieri tra Agrigento e Porto Empedocle.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.