19 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.35
Palermo

L'annuncio all'Hotel delle Palme di Palermo

Pd a pezzi: Raciti si dimette, Faraone “diserta” la direzione regionale

25 Marzo 2018

“Il mio mandato è concluso dal punto di vista politico”. Così il segretario regionale del Pd Fausto Raciti durante la relazione che ha aperto la direzione regionale del partito all’Hotel delle Palme di Palermolascia l’incarico nei dem.

La forte sconfitta alle elezioni politiche, soprattutto in Sicilia, dove il PD si è fermato a ridosso del 12% ha aperto la strada ai partigiani del centrosinistra: “Raciti ha dichiarato, che il suo mandato è politicamente concluso ma che le sue dimissioni saranno formalizzate solo quando si avrà chiaro quale futuro si intende dare al Pd siciliano – scrive Antonio Rubino. – Da qui due proposte: accettare la richiesta dei renziani di convocare l’assemblea regionale per arrivare allo scontro oppure accompagnare al congresso con una gestione collegiale del segretario regionale, i segretari provinciali, il presidente dell’assemblea e della direzione”.

Tra i grandi assenti c’è il delfino renziano in Sicilia, Davide Faraone, indicato dagli oppositori interni come uno dei principali responsabili della disfatta dem. Per il neo parlamentare nazionale Carmelo Miceli, la “reggenza è la soluzione migliore” per uscire dalla crisi.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.