Pd Palermo, Filoramo: "Donne e uomini alla guida dei dipartimenti" :ilSicilia.it
Palermo

il programma

Pd Palermo, Filoramo: “Donne e uomini alla guida dei dipartimenti”

di
18 Marzo 2021

Il Partito Democratico palermitano si organizza in vista delle prossime elezioni amministrative del 2022.

Il PD palermitano punta sui Dipartimenti per scrivere il programma politico del 2022. Il prossimo anno vedrà andare al voto la città di Palermo per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale insieme a tantissimi importanti comuni della provincia di Palermo , e successivamente, l’intera regione per l’elezione del presidente della Regione e del nuovo parlamento regionale”, dichiara Rosario Filoramo, segretario provinciale del Pd.

Vogliamo arrivarci scrivendo in modo partecipato il programma per Palermo, Città Metropolitana, capoluogo siciliano al centro del mediterraneo. Sappiamo che sarà la partita decisiva per ricostruire una città che la pandemia ha profondamente ferita. Abbiamo scelto per la guida dei costituendi dipartimenti del PD di Palermo, cinque donne: Cleo Li Calzi per Infrastrutture e Sviluppo; Lucia Bonaffino per la Scuola; Aurora Ferreri per i Diritti e Politiche di Genere; Silvia Coscienza per rifiuti ed energia; Chiara Puccio per le Politiche giovanili; e cinque uomini: Franco Gervasi per la sanità; Gaetano Gambino per Legalita e beni confiscati; Alfredo Stabile per il Terzo Settore; Momo Cisse per il settore Immigrazione; Giovanni Gullo per il settore Agricoltura”, prosegue.

“Si tratta delle prime dieci nomine effettuate dalla segreteria provinciale guidata da Rosario Filoramo, successivamente verranno individuati i ulteriori ambiti di azione per i quali stiamo già lavorando e contiamo di insediare comunque entro questo mese. Abbiamo puntato a un profondo rinnovamento della struttura direttiva del partito, valorizzando donne e giovani, puntando sulla competenza, sulla passione e sull’entusiasmo”.

“Il Pd è in campo, sta costruendo il campo largo del confronto politico, insieme a tutte le forze del centrosinistra palermitano ed ha avviato un’interlocuzione col M5S col quale governiamo a livello nazionale. Il nostro progetto è in grande sintonia con la nuova segreteria nazionale guidata da Enrico Letta. Il Pd nelle prossime settimane lancerà una grande iniziativa di tesseramento volto al rafforzamento del partito e per la costruzione di forti liste rappresentative delle migliori forze sane della nostra città”, conclude Filoramo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.